“Progetto Sole”

Stipulato l’importante Protocollo d’intesa

Un’importante iniziativa che, nell’ottica dell’alternanza scuola-lavoro

Giuliano, Lento, Loiacono, firmano il Protocollo d’intesa
Giuliano, Lento, Loiacono, firmano il Protocollo d’intesa

È stato stipulato l’importante Protocollo d’intesa del “Progetto Sole” (Students Organize Laboratories of enterprise), che vede coinvolti da un lato l’Istituto di istruzione superiore di Tropea come organismo di coordinamento, rappresentato dalla dirigente Beatrice Lento, e dall’altro due istituti partner d’eccellenza, quali Confindustria Turismo Vibo Valentia, rappresentata dal presidente Pino Giuliano e il consorzio turistico Co.Ge.Tur. Vibo Valentia, rappresentato dal presidente Antonio Loiacono.
È un’importante iniziativa che, nell’ottica dell’alternanza scuola-lavoro, costituisce una delle principali modalità di realizzazione dei corsi del secondo ciclo per quanto riguarda il sistema dell’istruzione e della formazione professionale.
Il progetto è stato presentato nella sede dell’Istituto Professionale per i Servizi Enogastronomici e dell’ospitalità Alberghiera di Tropea dalla dirigente Lento, che ha spiegato i dettagli ai suoi studenti ed ha ringraziato i docenti ed i responsabili di sede Nicola Tripodi e Gaetano Nusdeo.
Con il progetto Sole, la scuola vuole assicurare ai giovani l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro già durante il proprio ciclo di studi. Nel protocollo sottoscritto ieri, l’istituto si impegna innanzitutto a far rientrare il progetto nel Piano dell’offerta formativa (Pof).
«Questo progetto è come un sassolino gettato nel lago – ha spiegato ai ragazzi con parole semplici Giuliano – ed è grazie alla futura collaborazione tra i partner che esso prevede, che si concretizzerà l’impegno di migliorare la formazione professionale degli studenti». Per far sì che tali obiettivi vengano realizzati, il protocollo prevede l’istituzione di una commissione interna all’istituto, che si occuperà di raccogliere in itinere i rispettivi bisogni e le aspettative del mondo della scuola e di quello del lavoro, proponendo gli opportuni aggiornamenti.
Sarà inoltre costituito un comitato tecnico scientifico, con una composizione paritetica di docenti e di esperti del mondo del lavoro e delle professioni, che avrà sia una funzione di regia, che funzioni consultive e di proposta, oltre che di monitoraggio e di valutazione. Dal canto loro, le imprese turistiche ed alberghiere «si impegnano a fornire – recita il protocollo – materie prime per lo svolgimento delle attività scolastiche, secondo un piano coordinato e definito dalle parti», ed inoltre offriranno «la presenza in aula e in “stage” esterni, di formatori di eccellenza e di testimoni qualificati del mondo del lavoro».
«Tutti gli imprenditori della Costa degli Dei – ha affermato Loiacono – si sono fatti da soli, dovendosi inventare dal nulla. Oggi, invece, grazie alla collaborazione con la scuola, è possibile preparare i nostri giovani ad interpretare al meglio le figure professionali che il settore turistico richiede». Loiacono ha inoltre ricordato come, in questa occasione, saranno gli imprenditori a offrire qualcosa alla scuola. Per quanto riguarda gli stage formativi all’estero degli studenti, infatti, saranno gli stessi imprenditori a finanziarli, «secondo un piano concordato dalle parti – è scritto nel documento – e finalizzato ad accrescere il quoziente di internazionalizzazione della scuola».

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.