Tropea: simpatizzanti del PD riuniti per scegliere il segretario nazionale

Venerdì 4 ottobre l’occasione per iscriversi al partito e ritirare le tessere

Le riunioni per la pre-selezione delle candidature a Segretario Nazionale

Logo PD
Logo PD
Venerdì 4 ottobre 2013, alle ore 19:00, presso la sede di via degli Orti, il PD cittadino riunirà la propria direzione per programmare gli appuntamenti e le scadenza che porteranno allo spirare dell’anno 2013.
L’incontro sarà anche l’occasione per iscriversi al partito e ritirare le tessere, ma può essere partecipato anche dai simpatizzanti che saranno chiamati in data dell’otto dicembre a scegliere il segretario nazionale del partito. IL PD di Tropea intende, difatti, aprire le porte non solo ai tesserati ma a chiunque abbia voglia di offrire il proprio contributo in termini d’idee, critiche e proposte.
Inizia un inverno avvincente per coloro i quali vogliono essere protagonisti della stagione di cambiamento del Partito Democratico.
Il programma è incalzante e ricco di eventi: entro le ore 20.00 dell’11 ottobre 2013 dovranno essere depositate le candidature alla Segreteria nazionale e le relative linee politico-programmatiche. Le riunioni di Circolo per la pre-selezione delle candidature a Segretario Nazionale si svolgeranno dal 7 al 17 novembre. In detta occasione saranno esposte le linee politiche collegate ai candidati locali che si confronteranno per partecipare successivamente alle convenzioni provinciali.
E’, quindi, auspicabile la massima partecipazione di coloro i quali intendono essere protagonisti della costruzione della principale forza riformista del paese poiché il circolo di Tropea svolgerà un ruolo attivo nel percorso congressuale che si concluderà con la celebrazione del congresso cittadino.
E’ ferma intenzione quella di organizzare dei momenti di confronto fra i rappresentanti delle diverse proposte congressuali affinché ogni simpatizzante possa partecipare alle primarie dell’otto dicembre ed esprimere liberamente e coscientemente la propria preferenza.
L’oggetto di riflessione non saranno solo le vicende legate alla vita di partito poiché è ormai urgente che il PD di Tropea ponga un freno al decadimento dei costumi politici del paese (nonostante il forzoso silenzio imposto ad alcuni professionisti dell’insulto) attraverso una proposta alternativa. Lo scenario desolante con cui è stata gestita l’apertura dell’anno scolastico è esemplificativo del degrado cui la città è stata costretta ed è lo specchio di un’amministrazione impegnata nell’assicurare il raggiungimento di obiettivi strategici per pochi eletti e disattenta nella cura del benessere dei propri cittadini. Contro il conservatorismo frutto dell’accordo incestuoso fra M5S e PDL che guida la città (dopo oltre due anni di amministrazione non si rammenta un solo intervento a favore della città!), è necessario attivare un circolo d’idee che possano concretamente tradursi in progetti di rinnovamento del paese.
Il congresso cittadino è l’occasione urgente per elaborare una piattaforma credibile delle proposte del PD, affinché il confronto politico possa abbandonare i confini del triviale e abbracciare quello della dialettica delle idee. La strada è impegnativa e mi rendo conto delle difficoltà di accettare tale invito, “che può capire soltanto chi ama rischiare, chi non vive rassegnato e rannicchiato alle spalle dei potenti”. Agli ottimisti, a chi crede che la politica “è dignità, sudore, coraggio” il compito di aiutarci in questo percorso.

Segretario PD Tropea

Condividi l'articolo