Un’estate di successi per i “Tarantandu”

Il gruppo nasce dall’associazione “Tarant’è” presieduta da Michele Simonelli

Scopo dell’associazione è anche quello di ricercare, studiare e modificare testi e brani antichi della tradizione calabrese

Il gruppo musicale nasce dall'associazione "Tarant'è" presieduta da Michele Simonelli
Il gruppo musicale nasce dall’associazione “Tarant’è” presieduta da Michele Simonelli

E’ cresciuta a dismisura la popolarità del gruppo musicale “Tarantandu”; tante le manifestazioni estive che hanno visto la partecipazione del gruppo, particolarmente apprezzato dal pubblico per la riproposizione, in chiave più moderna, di molti successi popolari e folkloristici ormai famosi anche fuori dai confini regionali. Il gruppo di musica popolare “Tarantandu” nasce in seno all’Associazione culturale TARANT’E’, presieduta del l’architetto tropeano Michele Simonelli. Scopo dell’associazione è anche quello di ricercare, studiare e modificare con arie e musiche moderne testi e brani antichi della tradizione calabrese, promovendo la cultura calabrese. Soci dell’associazione e componenti del gruppo sono, oltre a Michele Simonelli chitarra e voce, Enzo Deodato, fisarmonica e organetto, vice presidente Claudio Simonelli, tamburello, Rosario Columbro alle chitarre, Peppe Ovetta, al Basso, Gabriele Pappaletto alle percussioni, Franco Mangialavori alla chitarra battente, Sara Biblioteca, voce e castagnette Enzo Taccone, socio onorario. Tra i vari eventi il gruppo può annoverare la partecipazione al Festival del mare di Vibo Marina, il Festival Calabria C’abballa a Pianopoli, il programma telesivo “4 matrimoni in italia” per SKY TV, un’esibizione presso il Teatro di Winterthur in Svizzera, e poi tantissime esibizioni organizzate per varie sagre e feste popolari oltre che le serate a tema popolare in diversi Holtel e resort della Costa degli Dei.

Condividi l'articolo
Caterina Sorbilli
Caterina Sorbilli
Docente nelle scuole del I ciclo, collaboratrice storica di Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritta all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.