Truffa e stalking, presi i responsabili

A Nicotera un giovane preso per ricettazione

Molestatore fermato a Filandari per stalking

Ancora un successo per gli uomini della Compagnia di Tropea
Era entrato in possesso di una carta Postepay smarrita e pensava di poterne prosciugare il conto passando inosservato. È quanto successo a Nicotera, dove il giovane A. G. V. E., di 24 anni, è stato individuato dai Carabinieri della stazione locale ed è stato deferito per i reati di truffa e ricettazione. I militari sono giunti ad acciuffarlo a seguito di un’apposita indagine. Ora il giovane dovrà spiegare agli inquirenti come sia riuscito ad entrare in possesso della carta elettronica, smarrita da una persona di Catanzaro. Sul conto risultano esser stati effettuava svariati prelievi di somme contanti.

Un uomo di Filandari di 43 anni è stato deferito per i reati di stalking e porto ingiustificato di armi. L’uomo, C.F. le sue iniziali, molestava una cittadina straniera residente nel comune di Rombiolo. I Carabinieri della stazione locale sono riusciti ad acciuffarlo mentre tentava di entrare dentro la casa della donna attraverso una finestra, salvando così la donna. Oltre alle molestie, infatti, pare che l’uomo avesse tentato di violare più volte il domicilio della sua vittima. Dopo averlo identificato, gli uomini dell’arma lo hanno perquisito, trovandogli addosso anche due coltelli a serramanico vietati.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta

Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.