Un altro caso di abbandono di animali

Non si può non amare ed avere rispetto degli animali

Tropea protagonista di un gesto di salvataggio e di soccorso in favore di un Pincher indifeso

cagnolina_jack_russel_di_nome_MIA_amata_dai_suoi_padroncini
cagnolina di razza jack russel, il suo nome è MIA ed è amata dal suo padroncino Ale

Sono ormai frequenti i casi di abbandono di animali. Spesso si compra o si adotta un animale senza che ci si renda conto dell’impegno inderogabile a cui si va incontro. E purtroppo si è verificato un ennesimo caso di abbandono di meticcio femmina simile ad un PINCHER, a Tropea, ma alcuni cittadini sensibili hanno allertato la Polizia Municipale che prontamente è intervenuta. Il cagnolino presentava gravi segni di malessere con una forte crisi respiratoria, un occhio tumefatto ed evidenti segni di maltrattamento. Non è mancato il generoso e rapido intervento del veterinario, libero professionista, Carmine Barrese che avvertito ha prontamente accolto l’esserino presso la sua struttura sita lungo la via ed ha scongiurato il conclamarsi di un grave atto di inciviltà. Il miglior amico dell’uomo, per lo meno, è stato aiutato alleviandogli lo strazio del dolore fisico. L’accadimento, da condannare fortemente senza se e senza ma, porta ancora una volta alla nostra attenzione la mancanza di una maggiore sensibilità e di un più maturo senso di responsabilità e di consapevolezza nella cura degli animali e chiama in causa la dimensione culturale e l’azione formativa di tutti. Nota positiva è l’amorevolezza con cui il libero professionista e la gente, testimoni del grave gesto di violenza, si sono prodigati ad apportare soccorso con forte spirito di responsabilità. Dal Dirigente Scolastico dell’I.I.S. Dott.ssa Beatrice Lento abbiamo appreso che la cagnolina è stata accolta, grazie all’intervento del Sindaco della cittadina della costa degli Dei, presso il canile convenzionato con il Comune di Tropea “ Il mondo di Pluto”.

Condividi l'articolo