Appuntamento fisso ad inizio della stagione estiva

Armati di guanti e sacchetti, si sono cimentati nella raccolta dei rifiuti dalla spiaggia

“Spiagge pulite a Santa Domenica”

Spiagge pulite a Santa Domenica
Spiagge pulite a Santa Domenica

 

Si è svolta nelle spiagge di “Formicoli” e della “Scalea” di Santa Domenica di Ricadi la manifestazione Spiagge Pulite di Legambiente. Organizzata come di consueto dal Circolo di Ricadi. Un appuntamento fisso ad inizio della stagione estiva che, ogni anno, richiama numerosi partecipanti.
L’attività è iniziata di buon mattino con i numerosi volontari che, armati di guanti e sacchetti, si sono cimentati nella raccolta dei rifiuti dalla spiaggia e hanno ripulito il piazzale eliminando gran parte dei rifiuti abbandonati.
Oltre ai volontari del locale circolo di Legambiente e ai numerosi cittadini, hanno preso parte all’iniziativa alcuni rappresentanti del Circolo Auser, dell’Associazione Generazione Speranza e del Comitato Cittadino costituitesi, di recente, a difesa della qualità dell’ acqua erogata dall’acquedotto comunale. Giovani, anziani e famiglie insieme a dimostrazione di come la passione civile di quanti amano questa terra non ha età. I partecipanti, infatti, sono stati accumunati dallo stesso intento: ripulire l’arenile dai rifiuti abbandonati impunemente o da quelli trasportati dalle mareggiate e tutelare i luoghi simbolo della Costa degli Dei che negli anni hanno rappresentato un occasione di sviluppo.
Quest’anno la manifestazione ha registrato, tra l’altro, l’adesione del Comune di Ricadi attraverso i Commissari che hanno retto l’ente fino a pochi giorni fa. Un’adesione significativa, fortemente voluta dalla terna commissariale che ha condiviso e sostenuto l’azione dei volontari. La stessa commissione ha, contemporaneamente, aderito all’iniziativa “Puliamo il Mondo” che il circolo di Santa Domenica di Ricadi realizzerà il prossimo mese di settembre in occasione della giornata nazionale di volontariato indetta da Legambiente.
Spiagge e fondali puliti è un’iniziativa che si svolge in contemporanea in tutti i paesi che si affacciano sul Mediterraneo e in varie località turistiche costiere del nostro paese. All’estero prende il nome di Clean Up the Med. I 22 paesi coinvolti che si affacciano sul Mediterraneo ospitano il 20% di tutte le specie marine esistenti spesso mese a rischio dall’irresponsabilità umana.
Soddisfazione per l’esito dell’iniziativa è stata espressa dai soci del locale Circolo di Legambiente. Per Franco Saragò, Spiagge Pulite rappresenta una concreta attività di volontariato ambientale e nel contempo l’occasione per segnalare le situazioni di degrado in cui versano molte delle spiagge del litorale ricadese. Nello specifico l’iniziativa è stata utile anche per evidenziare le condizioni in cui si trova il piazzale di “Formicoli” e la spiaggia della “Scalea”. Nonostante, negli anni scorsi, dopo essere stata eletta da Legambiente tra le più belle spiagge d’Italia e la più bella della Calabria, la “Scalea” sia apparsa sulle maggiori testate giornalistiche e televisive, non si è colta l’occasione per valorizzare adeguatamente un luogo simbolo che ha attratto migliaia di turisti anzi, oggi, il crollo di parte della scalinata, la mancanza di segnaletica e l’incuria in cui versa il sovrastante belvedere, ne limitano l’accesso. Incute tristezza,” a proseguito Saragò, “guardare, queste spiagge, simbolo di bellezza e meta, negli anni, di visitatori attenti, oggi prive di accessi e servizi.
L’iniziativa “Spiagge Pulite” è proseguita per l’intera mattinata ed è stata caratterizzata dall’attività di pulizia da parte dei volontari i quali hanno raccolto bottiglie, bidoni di plastica, elettrodomestici, attrezzi per la pesca, vetro, copertoni e polistirolo. Un’azione dimostrativa di educazione ambientale ma soprattutto un’azione concreta che ha prodotto la pulizia delle spiagge e in particolare della “scalea” consegnandola ai primi bagnanti nella giusta veste.

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino

Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria nell’elenco pubblicisti.