Un Memorial Pontorieri contro il razzismo

L’esordio domenica 23 alle 14:30 allo Stadio del Sole

Paolo Calamita ha creato una squadra di migranti maliani e nigeriani

LaCumbiaLoft 53
La squadra Cumbia Loft 53

Sarà un torneo dal sapore particolare il Memorial “Lello Pontorieri” 2014. Il tradizionale appuntamento natalizio vedrà infatti impegnata, oltre alle canoniche compagini locali, una squadra composta da giovani migranti, alloggiati in una struttura briaticese e provenienti dal Mali e dalla Nigeria, paesi dilaniati da terribili guerre intestine.
La Cumbia Loft 53 – questo il nome del team- è nato dalla volontà di Paolo Calamita, capitano e unico giocatore italiano in campo, il quale ha voluto lanciare un segnale forte «per dimostrare che il popolo tropeano non è razzista ma è anzi orgoglioso di dare una mano a chi ne ha bisogno».
L’idea di Paolo è stata supportata da moltissimi concittadini. Tra questi, si sono mossi in prima persona Lorenzo Amante, Alberto Bruno e Alfonso Papaleo. Numerosi sono stati gli sponsor che hanno erogato un contributo: «Oltre alla discoteca Loft 53 di Giuseppe Teramo, sponsor ufficiale – ha proseguito Calamita – ringraziamo per le divise Rocco D’Agostino, per il supporto di medicinali Elio Paparatti, l’agenzia di Tonino Simonelli, la gioielleria Azteca, Antonio Calamita, Antonio Blasa, l’associazione Arcipesca di Vibo e l’educatrice Maria Panetta».

Alfonso Papaleo, Paolo Calamita
Alfonso Papaleo, Paolo Calamita
Calamita ha voluto inoltre ringraziare «i capitani e i responsabili del torneo per aver modificato alcune regole per far sì che la squadra potesse partecipare all’evento».
La squadra esordirà domenica 23 novembre alle 14:30 allo Stadio del Sole, contro la Selecao.
La Perla del Tirreno si fa dunque portatrice di un fortissimo messaggio di integrazione sociale, tributo esemplare per celebrare nel migliore dei modi l’indimenticato Lello.

Condividi l'articolo
Alessandro Stella
Alessandro Stella
Scrittore, ha pubblicato i romanzi "La donna di Susa" e "Il pianto del monachello" per Pellegrini editore. Collaboratore della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.