26 luglio 2017 - Sito indipendente dal 1994


Letto
1.539 volte


Un progetto promosso e finanziato dall’Associazione Volontari Italiani Sangue

Comunicato stampa

Previsto un cast composto da attori famosi che presteranno la propria immagine per una nobile causa

AvisComunaleTropea

L’Avis (Associazione Volontari Italiani Sangue) Calabria, presieduta da Rocco Chiriano, ha promosso e finanziato un progetto presentato dall’Avis di Tropea, presieduta da Caterina Forelli, per la realizzazione di un cortometraggio volto ad aumentare la sensibilizzazione dell’opinione pubblica nei confronti della donazione del sangue e della cultura della solidarietà. L’opera avrà il titolo “Un dono per la vita” ed è previsto un cast composto da attori famosi che presteranno la propria immagine e la propria professionalità per una nobile causa. Uno degli attori principali sarà Max Pisu, famoso attore, cabarettista e personaggio televisivo la cui popolarità è dovuta alla partecipazione al famosissimo show “Zelig” e poi da numerose produzioni televisive e cinematografiche di successo. Pisu è anche attivo come testimonial di diverse campagne dell’Avis e con piacere ha accettato di partecipare a questo progetto calabrese. Altri attori, non meno bravi, impegnati nella realizzazione del corto saranno gli attori e cabarettisti Giacomo Battaglia e Luigi Miseferi, il duo più famoso della Calabria sin dalla Compagnia del Bagaglino di Pier Francesco Pingitore e poi per le numerosissime partecipazioni a film, fiction, spettacoli teatrali di rilievo nazionale. Farà parte del cast anche l’attore vibonese Costantino Comito anch’esso presente in tantissime opere cinematografiche e televisive di rilievo. Il responsabile tecnico sarà Antonio Caracciolo (Lupin). L’Avis Calabria presenterà in anteprima il cortometraggio in occasione dell’Assemblea nazionale dell’Avis, che si terrà il 16, 17 e 18 maggio a Chianciano Terme (SI) . I casting per attori e comparse si svolgeranno a Tropea il 19 Marzo presso la Biblioteca comunale “Albino Lorenzo” dalle ore 15:00, quindi sono invitati a partecipare tutti coloro che intendono cimentarsi con passione in questa impresa filmica che intende contribuire alla diffusione della cultura della donazione. Responsabile casting è Antonio Caracciolo (Lupin). Soggetto, sceneggiatura e regia sono di Enzo Carone, attivissimo regista locale che ha firmato produzioni quali il film lungometraggio “Piacere…Io sono Piero!” del 2012, i cortometraggi “Grigioscuro” “Il diario segreto di Alì” e “La mafia non esiste”, che hanno riscosso unanime apprezzamento per i messaggi lanciati dalle pellicole. L’obiettivo di questo cortometraggio è di trasmettere l’idea della donazione come gesto gratuito, anonimo, periodico, solidale, ma anche come un atto di cittadinanza attiva. Chi dona il proprio sangue entra a prescindere dallo status e dall’estrazione sociale, a far parte di una comunità ampia e inclusiva che mira al bene e alla salvaguardia di ogni vita umana. Donare qualcosa di prezioso e non riproducibile come il proprio sangue è un atto di generosità, ma anche di impegno responsabile nei confronti della comunità. Forse il fatto di sentirsi comunità, cittadini attivi, diventa un valore aggiunto ed una risorsa preziosa per la crescita culturale e sociale del nostro territorio. Un ringraziamento particolare va ai Commissari prefettizi dott.ssa Anna Aurora Colosimo e Ing. Domenico Fuoco per la loro cortesia e disponibilità a consentire di girare alcune scene del cortometraggio nei locali del municipio, a Palazzo Sant’Anna, e dell’ex palazzo comunale di Largo Ruffa.

ProgettoAvisTropea

Responsabile Ufficio Stampa


18 marzo 2014


Ti potrebbe interessare anche:

Commenti chiusi.