Un redentorista tra i nuovi cardinali

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

277a-tobin

Un redentorista tra i nuovi cardinali.

La famiglia redentorista sparsa per il mondo ieri ha sussultato di gioia per l’annuncio dato da Papa Francesco al termine dell’Angelus sui nuovi prossimi cardinali. Tra di essi c’è Mons. Joseph William Tobin, attuale Arcivescovo di Indianapolis (U.S.A.). Gli ultimi cardinali redentoristi sono stati l’indiano Varkey Vithayathil (1927–2011) e il boliviano Julio Terrazas Sandoval (1936–2015).

13 nuovi cardinali
♦ Dopo l’Angelus di ieri 9 ottobre, il Papa ha annunciato che il 19 novembre, alla vigilia della chiusura della Porta Santa della Misericordia, terrà un Concistoro per la nomina di 13 nuovi Cardinali dei cinque Continenti.

  • “La loro provenienza da 11 Nazioni esprime l’universalità della Chiesa che annuncia e testimonia la Buona Novella della Misericordia di Dio in ogni angolo della terra”.
  • L’inserimento dei nuovi cardinali nella diocesi di Roma manifesta inoltre “l’inscindibile legame tra la sede di Pietro e le Chiese particolari diffuse nel mondo”.
  • Domenica 20 novembre, Solennità di Cristo Re, a conclusione dell’Anno Santo Straordinario della Misericordia “concelebrerò la Santa Messa con i nuovi Cardinali, con il Collegio Cardinalizio, con gli Arcivescovi, con i Vescovi e con i Presbiteri”.

Mons. Joseph William Tobin, redentorista.
S.E. Mons. Joseph William Tobin, C.SS.R., è nato a Detroit (Michigan), nell’omonima arcidiocesi, il 3 maggio 1952.

  • Entrato nella Congregazione del Santissimo Redentore, ha emesso la Professione temporanea il 5 agosto 1972 e quella perpetua il 21 agosto 1976.
  • Nel 1975 ha ottenuto il Baccalaureato in Filosofia presso l’Holy Redeemer College a Waterford (Wisconsin); nel 1977 il Master of Religious Educatione nel 1979 il Master of Divinity (Teologia Pastorale) presso il Mount Saint Alphonsus Major Seminary ad Esopus (New York).
  • Ordinato sacerdote il 1° giugno 1978, è stato Vicario parrocchiale (1979-1984) e, poi, Parroco (1984-1990) della Holy Redeemer Parish a Detroit; Vicario Episcopale nell’arcidiocesi di Detroit (1980-1986); Parroco della Saint Alphonsus Parish a Chicago (1990-1991).
  • Nel 1991 è stato eletto Consultore Generale dei Padri Redentoristi ed il 9 settembre 1997 Superiore Generale. È stato riconfermato in tale incarico il 26 settembre 2003. Nello stesso anno è diventato VicePresidente dell’Unione dei Superiori Generali.
  • Inoltre, è stato Membro del Consiglio per i Rapporti tra la Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica e le Unioni Internazionali dei Superiori e delle Superiore Generali (2001-2009).
  • Nominato Segretario della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica il 2 agosto 2010 ed elevato in pari tempo alla sede titolare di Obba con dignità di Arcivescovo, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 9 ottobre successivo.
  • Il 18 ottobre 2012 il Santo Padre Benedetto XVI lo ha nominato Arcivescovo di Indianapolis.
La famiglia redentorista sparsa per il mondo ieri ha sussultato di gioia per l'annuncio dato da Papa Francesco al termine dell'Angelus sui nuovi prossimi cardinali. Tra di essi c'è Mons. Joseph William Tobin, attuale Arcivescovo di Indianapolis (U.S.A.). L'ultimo cardinale redentorista è stato l'indiano Varkey Vithayathil (1927–2011).
La famiglia redentorista sparsa per il mondo ieri ha sussultato di gioia per l’annuncio dato da Papa Francesco al termine dell’Angelus sui nuovi prossimi cardinali. Tra di essi c’è Mons. Joseph William Tobin, attuale Arcivescovo di Indianapolis (U.S.A.). L’ultimo cardinale redentorista è stato l’indiano Varkey Vithayathil (1927–2011).
Condividi l'articolo