Un tocco d’amore “very english” a Zambrone

Dolci inglesi in piazza San Carlo

Dolci tipici natalizi, offerti da Steve Morris e la sua famiglia.

In piazza San Carlo lo scorso 26 dicembre
In piazza San Carlo lo scorso 26 dicembre

In Piazza San Carlo a Zambrone è ormai sera. Nella piccola chiesetta dedicata al Santo Patrono, San Carlo Borromeo, si recita la solenne messa. Fuori, in un angolo della piazza alcuni tavolini preparati a festa. Finita la messa, le persone che vi avevano partecipato, vengono invitati da Padre Luigi Scordamaglia a sostare in piazza per una degustazione di dolci tipici natalizi inglesi, offerti da Steve Morris e la sua famiglia. Così potrebbe sembrare una cortese degustazione, voluta da un signore inglese per augurare il Buon Natale ma, in realtà dietro questo semplice ma profondo gesto c’è molto e tanto di più. Qualche settimana fa, in quanto segretaria della Pro Loco Zambrone, ricevo una mail da Steve in cui mi espone la sua idea di voler realizzare una degustazione di dolci tipici natalizi inglesi per gli zambronesi, per ringraziarli della loro ospitalità e dell’amicizia che dimostrano a lui e la sua famiglia sempre, anche senza conoscerli e in qualsiasi situazione. Poche righe ci sono volute a farmi emozionare, soprattutto quando, dopo la mia domanda sul perché voleva fare questo, mi ha spiegato con una breve frase tutto il senso di questa sua iniziativa: “Amo Zambrone. Questo paese e la sua gente, ci rende molto felici e ora, vogliamo noi fare qualcosa per tutti!”
Ho trovato ammirevole l’amore e la stima che, una persona che è venuta qui per caso, nutre nei confronti di questi luoghi e della sua gente. Forse anche più di qualcuno che qui, vi ha passato tutta la vita e non si è mai accorto della sua gente, dei suoi spazi, della sua natura, dei suoi usi e costumi. Mi ha talmente emozionato l’iniziativa di Steve e di sua moglie Suzi che, ho voluto chiedergli qualcosa della loro vita per capire ancora meglio il loro gesto. Steve e Suzi vivono nel sud dell’Inghilterra, vicino Bournmouth. Steve e suzi hanno tre figli: Daniel 14anni, Jake 10 anni e Ciaran 9anni. Sono proprietari di un’agenzia che si occupa di fornire personale infermieristico a privati. Prima di far questo, Steve era un disegnatore di mobili. Trascorrono a Zambrone la maggior parte delle vacanze scolastiche dei figli e cioè 14 settimane l’anno. Alla mia domanda sul perché scegliere l’Italia per venire a vivere le loro vacanze, lui mi ha risposto che nel paese dove vive in Inghilterra, c’è una folta comunità italiana. In particolare una sua vicina di casa, molto amica, gli ha fatto amare l’Italia e la sua gente. E’ stato così che ha deciso di comprare casa qui ma, alla mia domanda: “Perché scegliere Zambrone?”, lui mi ha risposto che probabilmente è stato il destino. Usare la parola destino verso un luogo, come in una fase di innamoramento acuto, è veramente meraviglioso. Dice di essersi innamorato prima della bellezza dei luoghi e della sua natura e poi, della sua meravigliosa gente. Ognuno di loro ha fatto sentire benvenuta la sua famiglia e dice che non c’è nulla che la gente non faccia per aiutarli. Racconta di essere stato invitato a casa degli zambronesi a mangiare, che gli sono state regalate bottiglie di vino, frutta, verdura, olio di oliva, ecc., da persone appena conosciute. “Ci chiedono sempre come stiamo e anche il più piccolo problema viene rimosso grazie al loro aiuto. La generosità di spirito di tutto il popolo di Zambrone è incredibile!”, questo dice Steve di tutti noi. “E’ per questo che abbiamo voluto offrire i nostri dolci a tutto Zambrone”.
Steve e Suzi mi hanno raccomandato di ringraziare tantissimo Fabio, Cinthia e Rosy della pizzeria aramonese, per l’aiuto che hanno dato per la realizzazione della degustazione. Senza il loro aiuto, non si potevano gustare al meglio i dolci e il Vin Brulè caldo, pieno di aromi e profumi di Natale. Ringraziano di vero cuore tutto Zambrone e già pensano al prossimo anno. Un tocco “very english” a Zambrone, nel cuore del sud d’Italia, della generosità tipica dei nostri paesi e della nostra gente, che accoglie il prossimo senza chiedere niente, che si offre in tutto quello che può per far sentire amico e “di casa” l’amico venuto da lontano. Un pezzo d’Inghilterra in Piazza San Carlo a Zambrone. Una Zambrone proiettata in una dimensione internazionale grazie all’amore di una bella famiglia inglese che qui ha scelto la sua casa e i suoi amici. Grazie a Steve e alla sua famiglia.

Condividi l'articolo