Una festa fra religione e tradizioni popolari

Coniugare le tradizioni religiose con il tentativo di far conoscere ai turisti presenti a Capo Vaticano anche la cultura locale, i prodotti tipici e quelli dell’artigianato: questo l’obiettivo che il comitato costituitosi per organizzare la festa in onore di San Basilio si è prefisso di raggiungere con le celebrazioni che prenderanno il via domani a Brivadi.
l programma stilato per la festa prevede un’apertura alle ore 16 di domani con i giochi tradizionali in piazza e alle ore 21 il concerto della band “Work in progress”. Sabato, invece, dalle 9 alle 19 le vie del paese saranno animate dalla banda musicale e dal tradizionale ballo dei giganti, che si fermeranno solo alle ore 18 durante la processione religiosa di San Basilio Magno. Per la sera, verso le 21, è prevista “La notte della taranta”, con gli artisti “Rota ensable”. Immancabile, a conclusione della festa, il ballo del “Camijuzzo i focu”, seguito dallo spettacolo pirotecnico.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.