Una moschea dedicata a Maria

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

154aSiria_moschea

Una moschea dedicata
a Maria.

Davvero un inedito nella storia: una moschea dedicata a Maria. L’Islam onora Maria, la Madre di Gesù e nei santuari mariani sparsi nel mondo, numerose sono le presenza di pellegrini di fede islamica. Davvero sembra che la Madre di Gesù può essere mediatrice tra islam e cristianesimo per una convivenza pacifica.

L’Agenzia di Notizie Araba Siriana (SANA) ha reso noto che sabato 6 giugno è stata inaugurata una moschea senza precedenti nel mondo islamico: situata nella città costiera siriana di Tartous, è dedicata nientemeno che alla Vergine Maria, Madre di Gesù Cristo.
Secondo Mohammad Abdul-Sattar al-Sayyed, Ministro siriano per i Beni Religiosi, questa novità rappresenta il vero senso della moschea: invitare i fedeli alla fraternità.
Il Patriarcato Maronita di Tartous e Lattakia ha lodato l’iniziativa e ha dichiarato che sottolinea la condivisione di un messaggio sublime di amore e di pace da parte di cristiani e musulmani.
Maria è riconosciuta dall’islam come madre del profeta Gesù, e il suo nome appare 34 volte nel Corano, più di qualsiasi membro della famiglia del profeta Maometto.
Oltre a questo, è l’unica donna che dà nome a una sura (capitolo) del Corano: la sura 19 si chiama infatti Maryam, Maria in arabo.
Come tante volte nel corso della storia, Maria sia mediatrice tra gli uomini perché finalmente si possa giungere alla pace!
(fonte: Aleteia.org – 11.06.2015)

 Siria: aperta a Tartus moschea dedicata alla Vergine Maria, onorata anchenel Corano. Infatti è l'unica donna che dà nome a una sura (capitolo) del Corano: la sura 19 si chiama infatti Maryam, Maria in arabo.
Siria: aperta a Tartus moschea una dedicata alla Vergine Maria, onorata anchenel Corano. Infatti è l’unica donna che dà nome a una sura (capitolo) del Corano: la sura 19 si chiama infatti Maryam, Maria in arabo.
Condividi l'articolo