Mostra sul libro e le stampe antiche

La stagione estiva è ormai iniziata ed al Museo Diocesano di Tropea, che risulta essere tra le strutture museali più visitate della Regione, c’è gran fermento. Dopo l’allestimento in alcune sale della riuscitissima mostra fotografica “Gente di Calabria”, di Saverio Caracciolo, che sta ricevendo molti apprezzamenti, ci si prepara ad una mostra di stampe, libri e di documenti originali prodotti o comunque appartenuti alla storica Accademia degli Affaticati di Tropea, recentemente riproposta nel nome dall’associazione che organizza il Premio letterario nazionale “Città di Tropea, una regione per leggere”. L’antica e gloriosa Accademia era una realtà culturale nata nella cittadina tirrenica a metà del ‘500, in cui gli aderenti si davano appuntamento per intraprendere discussioni sulle letture fatte e proseguire nei propri discorsi senza curarsi del tempo e sino allo sfinimento. Da qui il nome di “affaticati”. La mostra, curata e resa possibile dal lavoro di ricerca del direttore del museo don Ignazio Toraldo di Francia, sarà allestita nelle bacheche presenti nelle sale interne del Diocesano, e sarà visitabile tutti i giorni a partire dal 21 giugno. È inotre prevista sin d’ora, per il periodo successivo, una esposizione di pittura nel portico antistante che circonda largo Duomo. Piccola variazione riguarda da oggi anche l’orario di apertura al pubblico nelle ore pomeridiane, la struttura aprirà alle 18.30 per rimanere aperta fino alle 21.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta

Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.