Una musulmana chiede aiuto a Gesù e Maria

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

 

Una musulmana chiede aiuto a Gesù e Maria.

225a-preghieraSul web sta circolando una piccola storia, ma di quelle che riscaldano il cuore. Una giornalista musulmana ha pubblicato la sua preghiera per chiedere aiuto a Gesù e Maria. Una toccante preghiera da recitare di fronte al pericolo. – Dopo aver appreso dell’omicidio del sacerdote francese Jacques Hamel, la giornalista libanese Mahassen Haddara ha postato, sul suo profilo Facebook, questa toccante preghiera rivolta a Gesù e a Maria.

♥ Oh, Maria! Gesù! Non tardate!
Ti supplichiamo, Madre del Mondo, affinché tu chieda a Gesù di accelerare la sua prossima venuta, perché non possiamo più supportare ciò che sta succedendo… Il nostro mondo, da Gerusalemme all’Iraq, è tremendamente diviso…
Le nostre chiese e moschee vengono profanate,
i nostri sacerdoti assassinati,
i nostri figli uccisi,
e noi siamo impotenti…
Ti supplico, Madre, aiutaci con la tua preghiera…
Gesù, non tardare…

♦ NOTA ♦ –  Mahassen Haddara, in seguito alla pubblicazione della sua preghiera nell’edizione in lingua araba, inglese e spagnola di Aleteia, ha scritto sul suo profilo Fb questo post (tradotto da ar.Aleteia):
“Ieri ho ricevuto molti messaggi dagli Stati Uniti e dall’Europa. Le persone mi hanno scritto per sapere se sono io colei che ha scritto il post, se sono davvero una donna araba musulmana.
E io rispondo che sì, sono io, sono una donna musulmana che crede nella pace tra le religioni.
Tutto questo è successo dopo che quel “bel sito” che è Aleteia ha pubblicato e tradotto le mie parole in inglese.  Aleteia raggiunge ogni famiglia nel mondo, e il mio messaggio si è diffuso proprio per questo motivo”.
La giornalista musulmana desidera tanto incontrare Papa Francesco.

(fonte: da Aleteia 16 agosto 2016).

225b-preghiera
Oh, Maria! Gesù! Non tardate! Le nostre chiese e moschee vengono profanate, i nostri figli uccisi, e noi siamo impotenti… – Come non condividere questa preghiera?

Condividi l'articolo