Università: a giugno “Summer School” a Tropea

GiuseppeGalatieRichardHodgesL’Università Americana di Roma in collaborazione con la Fondazione Calabresi nel Mondo, organismo in house della Regione, realizzerà una Summer School, a Tropea, nel prossimo mese di giugno. Il protocollo, sottoscritto dai presidenti dellateneo e della fondazione, Richard Hodges e Giuseppe Galati, “ha lo scopo – è detto in un comunicato – di avvicinare gli studenti americani alla realtà locale calabrese per conoscere e scoprire i valori, la cultura, la storia di queste terre, lo sviluppo e le possibilità di crescita del territorio”. “La Summer School – afferma il Professor Hodges – è un’ottima iniziativa e ci sono tantissimi calabresi nel mondo che possono e vogliono essere coinvolti nel progetto. Un progetto che rappresenta per gli studenti americani che vorranno partecipare, una grande opportunità per scoprire l’Italia più bella, il Sud e le isole dal carattere forte, dalle innumerevoli risorse, energie e dalle enormi potenzialità”.

Secondo il presidente Galati, ‘l’idea progettuale s’inserisce nel quadro delle attivita’ della Fondazione, volte alla creazione di network operativi e strategici, al trasferimento e allo scambio di conoscenze, di processi di innovazione sociale, culturale e imprenditoriale in entrata e in uscita: agli studenti americani, infatti, viene offerta l’opportunita’ di una full immersion nella nostra migliore realta’ locale. Alla Calabria viene data l’opportunita’ di diffondere le eccellenze e i modelli produttivi e culturali positivi all’estero”. Gli studenti americani che aderiranno a questa esperienza seguiranno un corso di lezioni su temi mirati con docenti dell’Università Americana e docenti calabresi e un programma che prevede la possibilità di svolgere attività sociali, visite negli asili, nelle scuole, nelle università calabresi, attività culturali di diversa natura, laboratori artigianali, corsi di cucina e incontri nelle aziende dei prodotti tipici alimentari di Tropea.

Condividi l'articolo