Viabilità: verbali nella Ztl

Macrì: “Viziati e da annullare”

La protesta del consigliere di minoranza

I verbali di contestazione relativi alla Ztl non sarebbero validi. Questo secondo il massimo esponente del gruppo consiliare di minoranza Identità in progress Giovanni Macrì. Secondo quanto dichiarato infatti dall’avvocato Macrì in una lettera – che reca il numero di protocollo 2058 – inoltrata giorno 26 al Comune di Tropea, al sindaco, al segretario comunale ed al comandante della Polizia municipale, tali verbali rischierebbero l’annullazione per alcuni vizi. «Uno tra tutti – spiega Macrì – , l’assenza del conducente indicato come motivo, che non ha consentito l’immediata contestazione». Secondo quanto lo stesso esponente avrebbe notato visionando «diversi verbali di contestazione notificati» è stata riscontrata «la presenza di vizi tali che, se impugnati, saranno di sicuro annullati da parte della Prefettura e/o dall’A.G.O». In conclusione, Macrì suggerisce «di procedere all’annullamento in autotutela di tutti quei verbali affetti da vizi incidenti sulla loro validità, al fine di evitare che al danno da mancato incasso si aggiunga quello derivante dalla condanna dell’Ente alla spese processuali».

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.