Cornice prestigiosa e suggestiva

Il concerto del maestro Aversano conclude una stagione turistica positiva
Cornice prestigiosa e suggestiva per il concerto conclusivo della XII stagione concertistica dell’associazione “Armonie della Magna Grecia” eseguito sabato scorso all’interno dei saloni del Museo Diocesano. Programmato inizialmente all’aperto, nell’atrio del museo, per l’improvviso acquazzone è stato trasferito all’interno dove il numeroso pubblico ha avuto il privilegio di ascoltare un raffinato programma musicale impreziosito dagli elementi scenografici e coreografici offerti dalle stupende tele del pittore Albino Lorenzo che per un anno resteranno appese alle pareti per la Mostra Retrospettiva a lui dedicata. Il concerto, sponsorizzato e patrocinato dalla Presidenza della Giunta della regione Calabria, dall’associazione Amici del Conservatorio di Vibo Valentia, dalla locale Pro Loco e dal Museo Diocesano, è stata l’ultima tappa di un percorso musicale che ha avuto come location il Porto con i concerti della Balkan festival orchestra, gli atri delle case nobiliari con “Le passeggiate tropeane”, piazza Ercole con le performance dell’apprezzata violinista Kamelyia Naydenova e alcune antiche chiese dove il bravo maestro Aversano ha magistralmente diretto la sua orchestra

A Ricadi “Capoarte”

Un successo enorme, forse inaspettato, reso possibile grazie alla bellezza paesaggistica dei luoghi, all’impegno profuso dall’amministrazione comunale di Ricadi, alla bravura del direttore di “Capoarte” Andrea Naso e degli artisti andati in scena, ed alla fattiva collaborazione della Pro Loco Capo Vaticano.
Parliamo della rassegna teatrale proposta questa estate da “Capoarte” al teatro torre Marrana di Capo Vaticano, che ha registrato enorme consenso di critica e di pubblico, con una presenza complessiva di circa 4000 spettatori.
Un teatro, il Marrana, nato dall’idea del compianto sindaco Franco Laversa e quasi ultimato quest’anno dall’attuale amministrazione comunale guidata da Mimmo Laria.