Segnale mafioso contro l’abitazione del sindaco di Nicotera

Un atto gravissimo, tipico della ‘ndrangheta, che rivela i rapporti di forza in Calabria, dove lo Stato è vittima costante della prepotenza criminale». Lo dice la giovane deputata tropeana Dalila Nesci, del Movimento Cinque Stelle, a proposito dell’esplosione di una quarantina di colpi di Kalashnikov contro l’abitazione del sindaco di Nicotera (Vibo Valentia), Francesco Pagano, avvenuta la notte scorsa.