Ordinanza urgente

Il comune di Tropea in una ordinanza emessa dalla commissione straordinaria, raccomanda il divieto di utilizzo dell’acqua per uso potabile.
Il divieto fa seguito ad una nota dell’Asp dopo un prelievo di acqua destinata al consumo umano dal punto di prelievo in entrata denominato “Ospedale” nel comune di Tropea
L’acqua potrà essere utilizzata per la pulizia della casa, impianti sanitari e l’igiene della persona, con esclusione dell’igiene orale.

I pummadora

Mastru Ginu, quella macchia di ruggia sul bordo del buccaccio non la poteva proprio vedere. Le aveva buttato una para d’occhiate vrigognuse già all’alba, quando, con il sapore del café ancora alla vucca, aveva muzzicato il primo pummadoro della jornata per saggiarne consistenza e ducezza.

Un Beato dal lager di Dachau

Una scintilla nel buio nazista. Lo scorso 24 settembre 2016 è’ stato beatificato in Germania il sacerdote Engelmar Unzeitig, martire nel lager di Dachau. Il suo supremo gesto d’amore fu la volontaria offerta ad assistere e curare i malati di tifo a Dachau. E lui ne morì contagiato.

Pregare… per paura

“Pregare sempre senza stancarsi” Lc. 18, 1). – “State sempre lieti, pregate incessantemente, in ogni cosa rendete grazie… Pregate senza mai smettere con ogni sorta di preghiera e di suppliche nello spirito… Perseverate nella preghiera e vegliate in essa giorno e notte”

“Se scambio cambio”

Il Museo Diocesano di Tropea in occasione della IV edizione delle Giornate dei Musei Ecclesiastici Italiani, aderisce all’iniziativa, “Se scambio cambio”, organizzata dall’Associazione Musei Ecclesiastici Italiani, offrendo ai visitatori l’ingresso gratuito come piccolo omaggio per chi porterà prodotti alimentari non deperibili o per la cura della persona da destinare alla Caritas tropeana.
L’iniziativa “Se scambio cambio” del Museo Diocesano di Tropea, 1 e 2 ottobre 2016. avra i seguenti orari:
Mattina 10:00 – 13:00.
Pomeriggio 16:00 – 18:00.

Licenziamenti illegittimi di alcuni dirigenti

Va ricordato che la vicenda è analoga a quella, sempre recente, di un altro ex dirigente della Regione Calabria, già condannata a pagare. I parlamentari 5 stelle incalzano: «Si tratta dell’ennesima dimostrazione dell’incapacità di gestione del governatore Mario Oliverio, che, malgrado le tante poltrone occupate nella sua trentennale carriera politica, ora giunta al termine, ha commesso a riguardo un errore marchiano». «La Corte dei conti – proseguono i 5 stelle – dovrà procedere contro i responsabili dell’ennesima beffa a danno dei cittadini.

Un santo a dorso di una mula

Padre José Gabriel Brochero (1840-1914), conosciuto come il Cura Brocher, un Santo col passo della mula. Il santo della pastorale, tanto caro a Papa Francesco, sarà canonizzato il 16 ottobre 2016 . Un sacerdote che umilmente faceva il suo apostolato tra la gente camminando su una mula.

“Il fatto non costituisce reato”

Il gup del Tribunale di Vibo Valentia, ha prosciolto i cinque indagati coinvolti nell’inchiesta relativa alla gestione dei parcometri da parte del Comune di Tropea, l’ex sindaco di Tropea Adolfo Repice, l’ex assessore comunale Libero Padula, l’ex comandante della polizia municipale Francesco Marciano, il titolare della ditta di Torino fornitore dei parcometri Tommaso Panero, Pasquale Carmelitano.

C’è chi non prega?

Lungi dall’assumere atteggiamenti di ostentazione ipocrita, nella vita quotidiana ci sono molti momenti in cui elevare una breve preghiera o almeno un segno è come una “confessione di fede”: prego perché credo, perché spero, perché amo Dio.

Gli animali non sono cose!

La consueta riffa prevede ancora come primo premio una vitella, nonostante la LAV abbia chiesto più volte di annullare questa pratica anacronistica e di sostituire l’animale con un premio diverso ma della stessa entità economica, senza coinvolgimento di esseri viventi senzienti e senza nulla togliere ai valori religiosi, culturali e identitari della comunità.

XXII pio transito della Serva di Dio Irma Scrugli

Nella Chiesa concattedrale di Tropea, domenica 25 settembre, è stata celebrata una santa messa, presieduta dal Vescovo della Diocesi Mons. Luigi Renzo. Hanno concelebrato il fratello maggiore dei sacerdoti Oblati don Ignazio Toraldo, l’Assistente generale delle Oblate don Tommaso Fiamingo, il giudice delegato nell’istruttoria diocesana per la causa di beatificazione don Francesco Sicari, i padri Redentoristi La Ruffa e Brugnano e il segretario vescovile don Graziano. Ha animato i canti della liturgia il coro parrocchiale.