Una morte satanica diventata raggio di luce

Vent’anni fa, il 6 giugno 2000 il barbaro omicidio della religiosa delle Figlie della Croce fu commesso da tre ragazze minorenni per un rituale satanico. – Oggi la sua tomba è diventata un raggio di luce per tanti giovani in ricerca delle loro identità. Il vescovo Oscar Cantoni assicura: «Suor Maria Laura è venerata dal popolo di Dio di tutte le età. Il suo sacrificio è il risultato finale di un’esistenza interamente donata, divenuta pane spezzato per la vita del mondo». Scriveva Suor Maria: «Sento l’urgenza di accompagnare i giovani e di chiedere aiuto a Gesù, perché essi non hanno punti di riferimento».