Attualità

TRASFIGURATI PER VIVERE COME IL FIGLIO

Oggi, seconda domenica di quaresima, è la domenica della Trasfigurazione. Il Cristo, vincitore delle tentazioni nel deserto, viene trasfigurato davanti ai discepoli e davanti a noi, che abbiamo deciso di seguirlo. – Nella gloriosa manifestazione del monte Tabor, il Padre ci assicura che colui che cammina verso la croce, è il suo amatissimo Figlio, e in lui è racchiusa tutta la promessa di gloria e di pace della Pasqua. – Rinfrancati dalla luce della Trasfigurazione noi possiamo riprendere il nostro cammino, certi che il Signore rimane accanto a noi – L’invito di ascoltare Gesù deve essere accolto, per restare saldi saldi nella fede nell’ora della prova, seguendo in tutto le sue orme, Così con Lui saremo trasfigurati nello splendore della luce del Padre.

Attualità

IMPARARE DAGLI EROI DEL BENE

Lacrime e applausi al termine dei funerali di Stato per l’ambasciatore e il carabiniere uccisi nell’agguato. Molta la commozione sui volti di tutti, mentre nel cuore scendevano le parole del cardinale De Donatis dette nell’omelia: “Strappati alla vita da una violenza stupida e feroce, che porterà altro dolore. Dal male viene solo altro male”. In questi giorni sentiamo l’angoscia di tre famiglie, quelle di Luca e Vittorio e quella del loro autista Mustafa Milambo, e dell’intera famiglia delle nazioni. Universale la riconoscenza di tutta l’Italia e della comunità internazionale. – Possiamo imparare molto da questi eroi del bene. Onorarli e imitarli quali costruttori di ponti, capaci di cogliere la positività di ogni persona e situazione in questo nostro mondo così complesso.

Fede e dintorni

PAPA VISITA SOPRAVVISSUTA DI AUSCHWITZ

I gesti di Papa Francesco non finiscono di sorprendere e rivelano la sua profonda umanità nel sentirsi e dirsi vicino a chi soffre o gioisce: una concreta messa in pratica di “Fratelli tutti”. – Nei giorni scorsi egli ha fatto visita ad Edith Bruck, sopravvissuta ad Auschwitz. Aveva letto la sua intervista, che raccontava dell’orrore vissuto da lei e dalla sua famiglia nel tempo della persecuzione nazista, e ne era rimasto molto colpito. Così ha chiesto di poterla incontrare e si è recato a farle visita nella sua abitazione. “Sono venuto qui da lei per ringraziarla della sua testimonianza e rendere omaggio al popolo martire della pazzia del populismo nazista e con sincerità le ripeto le parole che ho pronunciato dal cuore allo Yad Vashem e che ripeto davanti ad ogni persona che come lei ha sofferto tanto a causa di questo: «Perdono Signore, a nome dell’umanità».

Attualità

SORELLA MAGGIORE D’ITALIA DIVENTA BEATA

Armida Barelli (1882-1952) che fu tra i fondatori dell’Università Cattolica sarà proclamata beata. La venerabile Serva di Dio, del Terz’Ordine Secolare di San Francesco, cofondatrice dell’Istituto Secolare delle Missionarie della Regalità di Nostro Signore Gesù Cristo è considerata la “sorella maggiore” d’Italia per il suo senso di generatività ecclesiale e civile, avendo dato a generazioni di donne italiane il coraggio di prendere in mano la loro vita, di uscire dalle mura domestiche e di assumere ruoli da protagoniste nella vita ecclesiale e sociale.- La sua santità più che sugli altari, risplende nella storia del Paese e ancora oggi se ne raccolgono i frutti.

Attualità Cultura e Società

LA TROPEANA NESCI TRA I SOTTOSEGRETARI DEL GOVERNO

La deputata di Tropea Dalila Nesci, tra i sottosegretari (Sud e coesione territoriale), del nuovo governo guidato da Mario Draghi Dalila Nesci, giornalista e laureata in Giurisprudenza presso l’Università di Reggio Calabria. Eletta in Calabria nel 2013 all’età di 26 anni è al suo secondo mandato da parlamentare     Varate le nomine dei sottosegretari […]

Attualità

TROPEA, DIMISSIONI DEL CONSIGLIERE PIETROPAOLO

Si dimette dalla carica di Consigliere comunale il prof. Massimo Cono Pietropaolo Rassegnate le dimissioni, irrevocabili, nelle mani della Segreteria Comunale Dottoressa Francesca Massara indirizzandole anche al sindaco di Tropea e al Presidente del consiglio comunale In data 23 febbraio 2021 mi sono dimesso dalla carica di consigliere comunale di Tropea. I recenti fatti raccontati […]

Fede e dintorni

TRASFORMARE LE CROCI IN AMORE

In questa lunga pandemia corriamo il rischio di abituarci alla sofferenza degli altri e non dargli più l’attenzione dovuta. Così la malattia diventa una una prova anche per chi è sano e assiste chi è malato, perché occorre donargli una speranza di rinnovata umanità. – Di fronte alla malattia la fede cristiana ci dice di non perderci d’animo, di mantenere viva e alta la speranza, di guardare a Gesù Crocifisso, che ha voluto soffrire come noi e per noi per dimostrarci il suo amore e donarci una gioia profonda, capace di dare senso anche alle nostre sofferenze. – Ciascuno di noi deve essere pronto a portare la propria croce quotidiana e aiutare l’altro a risorgere sulla sua sofferenza.

Fede e dintorni

PRIMA DISCEPOLO, POI MAESTRO

Sembra che quanto più i tempi diventano difficili, tanto più sorgono maestri ad insegnare. – “Triste è quel discepolo che non imita il suo maestro” (Leonardo), ben sapendo che “il discepolo non è da più del maestro; ma ognuno ben preparato sarà come il suo maestro” (Gesù). Ma ognuno di noi che vuole essere un buon maestro deve essere prima un buon discepolo. Avere fede non è solo dire che si crede in Cristo, ma mettere in gioco la propria vita nella sequela del suo Vangelo. E’ camminare con Lui e continuare a farlo sulle orme che ha lasciato.

Fede e dintorni

COVID PREGARE L’UNICO DIO

Mentre i processi ufficiali di riavvicinamento e di riconciliazione tra religioni diverse mostrano la loro lentezza a livelli alti, nonostante i grandi sforzi degli ultimi anni, fino alla “Fratelli tutti” di Papa Francesco, ecco che i gesti della vita vissuta superano tutti gli ostacoli e la pandemia del Covid fa sentire tutti “umani”, tutti fratelli, perché tutti figli di un Dio unico. E’ quanto testimonia la bella storia di un infermiere arabo-israeliano, Maher Ibrahim, che ha confortato un ebreo ortodosso di nome Shlomo, morente di Covid, recitando per lui lo Shemà Israel, la preghiera ebraica più sentita. – E la figlia dell’ebreo morto di Covidi ha detto: «E’ da episodi come questi che comincia la pace».

Attualità

“DI AFFRESCATORI DI NUVOLE TROPEA NE HA GIÀ AVUTI TANTI”

Di buone intenzioni sono lastricate le vie del Signore “Nemmeno Diogene con il suo lanternino avrebbe potuto disvelare le mistificazioni e le fuorvianti verità del sindaco di Tropea in ordine ai raccapriccianti episodi verificatisi nel locale cimitero” “Mi sento deluso e tradito”, ha chiosato, per gli accadimenti obbrobriosi avvenuti nella “mia” città, significando con questo […]

Fede e dintorni

LOTTARE CONTRO IL MALE

La Quaresima, iniziata con il Mercoledì delle Ceneri, invita i cristiani a stare insieme a Gesù nella lotta contro il Maligno. L’umanità è ferita dal peccato, ma il cristiano che vuole lottare contro il maligno si deve unire a Cristo per ottenere la vittoria. La vittoria sarà il frutto della grazia del nostro Battesimo che ci configura a Cristo che con la sua Croce ha redento il mondo. Un cammino di 40 giorni per sperimentare la grazia e la vittoria di Cristo.

Attualità Cultura e Società

MAPPA COLORI DELLE REGIONI DA DOMENICA 21/2/2021

Rimane valido e attivo il coprifuoco, fissato alle 22:00 Nelle micro zone rosse sono vietati tutti gli spostamenti, anche all’interno del proprio comune Regioni Gialle dal 21 Febbraio 2021: Piemonte, Val D’Aosta, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Marche, Lazio, Basilicata, Puglia, Sicilia, Calabria, Sardegna. Regioni arancioni: Abruzzo, Liguria, Toscana, Campania, Molise, Emilia Romagna, Umbria, Provincia […]