Apriti alla Verità, porterai la Vita

Oltre 100 i giovani partecipanti all’iniziativa

Celebrata a Tropea la giornata diocesana delle vocazioni

Vovazione07Celebrata a Tropea domenica 4 maggio la Giornata diocesana delle vocazioni. Nonostante la coincidenza con diverse iniziative culturali, sociali e religiose che si sono svolte nella stessa giornata, in quasi 100 giovani hanno risposto all’invito del Rettore del Seminario di Mileto don Sicari a vivere insieme un momento di festa, di riflessione e di preghiera per chiedere al Signore il dono di numerose vocazioni.
L’iniziativa ha visto coinvolti l’ufficio diocesano di pastorale giovanile, guidato da don Giuseppe Gagliano, i parroci di Tropea don Toraldo e don De Luca e le associazioni giovanili “I cavalieri”, Azione cattolica e Agesci.
Provenienti da diversi centri della nostra diocesi (Dinami, Capistrano, Pizzo, Sant’Onofrio, Triparni, Mileto, Acquaro, Stefanaconi, Tropea, Vibo Valentia) i giovani si sono ritrovati nel piazzale antistante la Concattedrale dove dopo i saluti di don Francesco Sicari, hanno vissuto un momento di animazione, curato dai Rover del gruppo scout di Tropea.
E’ seguita un percorso alla scoperta della figura del Venerabile don Francesco Mottola, attraverso la visita ai luoghi della sua vita e del suo ministero. I giovani divisi in tre gruppi hanno così conosciuto la casa dove don Mottola ha vissuto e dove ha terminato la sua vita il 29 giugno 1969. Qui accolti da don Toraldo e da Liliana Vita, sorella maggiore delle Oblate, hanno riflettuto sulla figura umana e sacerdotale del Servo di Dio e hanno ammirato lo stupendo orizzonte del mare azzurro che aiutava a don Mottola di aprire la sua anima all’infinito e a Dio.
Hanno poi visitato la Casa della carità, dove Giuseppe Gabrielli e i ragazzi del gruppo “I Cavalieri” attraverso alcune immagini hanno presentato il sogno di Don Mottola: quello di una casa che potesse accogliere quelli che il mondo rifiutava per abbracciarli in una carità senza limiti. La signorina Ninetta Tarantino, oblata delle prime ore, ha testimoniato e raccontato la realizzazione di questo miracolo di amore.
L’ultima tappa del percorso è stata il cortile dell’ex Seminario, dove i giovani dell’Azione Cattolica della parrocchia del S. Rosario hanno dato voce ad alcuni personaggi che nel processo di beatificazione hanno testimoniato sulla santità di don Mottola.
Rientrati in Cattedrale, i giovani hanno concluso il pomeriggio partecipando ad una coinvolgente e suggestiva veglia di preghiera, animata dai seminaristi di teologia della diocesi e presieduta dal Rettore don Francesco Sicari.
Al termine della veglia, ognuno di essi si è recato alla tomba del Venerabile per deporre un foglietto con una intenzione di preghiera personale. Ad ogni giovane è stato consegnato un segnalibro a forma di candela, con l’invito di don Mottola ad essere luce per far ridiventare la Calabria terra di fiamma.

Vovazione01

Vovazione02

Vovazione03

Vovazione04

Vovazione05

Vovazione06

Vovazione08

Condividi l'articolo
Francesco Sicari
Francesco Sicari
Sacerdote della diocesi di Mileto – Nicotera – Tropea, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni