Gratteri e Nicaso a Parghelia

A seguito dei recenti, gravi, episodi malavitosi che hanno fatto impennare l’allarme sociale, alle cui vittime esprimo ancora una volta solidarietà e vicinanza, le associazioni del territorio ed alcuni privati cittadini, supportati dall’Amministrazione comunale,…

Preso latitante in vacanza a Parghelia

Nella scorsa notte, alle ore 05.00 circa, a Parghelia, militari del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Tropea, in esecuzione ad un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal tribunale di Catania – ufficio del giudice delle indagini preliminari, hanno tratto in arresto Zammataro Agatino, 33enne di Catania, coniugato, impiegato, pluripregiudicato, catturando, poiché resosi irreperibile dallo scorso mese di giugno in quanto destinatario del provvedimento cautelare emesso dall’autorità giudiziaria, la quale, condividendo le risultanze investigative emerse nell’ambito di una attività di indagine condotta dalla compagnia Carabinieri di Catania-Fontanarossa, riteneva la sussistenza, nei confronti del soggetto, di gravi indizi di colpevolezza in ordine al reato di ricettazione.

La CaISLl dopo lo sciopero del 6

Oggi più che mai il mondo del lavoro e quello della finanza dovrebbero essere uniti contro la crisi, come dovrebbe esserlo il nord e il sud, ma….
I ricchi continuano a pensare che possono fare a meno degli altri perché con i soldi si può avere tutto. Gli imprenditori, dimentichi da dove sono partiti, si preoccupano più di essere nei primi posti della graduatoria dei ricchi che di investire; cercano di sfruttare e ricattare quanto più possibile i propri dipendenti per ottenere da loro sempre di più. I lavoratori confondono i diritti acquisiti, attraverso dure lotte dei propri antenati, con i diritti costituzionali intoccabili.

Sciopero della Lega Spi Cgil di Tropea

A conclusione di una affollata assemblea di pensionati e di pensionate che si è tenuta Giovedì 1° settembre presso la sede CGIL di Tropea alla presenza del segretario Generale della CGIL di Vibo Valentia , Franco Garufi , del segretario Generale dello SPI di Vibo Valentia, Gianfranco Pugliese e del Segretario della Lega SPI di Tropea , Michele Iannello , è stato emesso il seguente comunicato :
“ La Lega SPI Cgil di Tropea invita i pensionati e le pensionate ad aderire alla giornata di sciopero generale indetta dalla CGIL per Martedì 6 settembre e a partecipare alla manifestazione che si terrà lo stesso giorno a Vibo Valentia.

Ordinanza divieto parcheggio

Spett. Redazione,

in seguito al dibattito apertosi dopo la pubblicazione di un mio articolo in merito alla illegittimità della Ordinanza del Sindaco del Comune di Tropea che vietava il parcheggio nel lungomare ai camper, abbiamo provveduto con il gruppo Passione Tropea a depositare una interrogazione che allego alla presente. Quest’ultima, a firma del capogruppo Dr. Adolfo Repice, contiene richiesta di revoca del provvedimento sindacale ed è indirizzata per conoscenza a Sua Eccellenza il Prefetto di Vibo Valentia.

In difesa della Provincia

La sala consiliare gremita, i sindaci vibonesi con la fascia tricolore seduti nelle prime file, il presidente della Provincia di Crotone, gli ex presidenti di quella di Vibo, parlamentari e consiglieri regionali, il vescovo, sindacalisti e rappresentanze del mondo produttivo.
C’erano tutti, o quasi, al Consiglio provinciale di Vibo Valentia, convocato in sessione straordinaria e aperta per approvare un documento di censura contro la norma inserita nella manovra economica di Ferragosto che prevede l’abolizione delle province con meno di 300mila abitanti o con un superficie inferiore a 3mila chilometri quadrati.
Promossa dal presidente della giunta Francesco De Nisi e condivisa da tutti i gruppi consiliari, la seduta aveva lo stesso ordine del giorno del Consiglio provinciale tenutosi ieri a Crotone, l’altra provincia calabrese che rischia la cancellazione.

L’intervento di Passione Tropea al Consiglio comunale di oggi

Egr. Sig. Sindaco,

con decreto n. 2 del di 11.8.2011 è stato sospeso il decreto sindacale n. 21 del 20.7.2011, confermando di fatto nelle rispettive funzioni i rappresentanti (membri del CDA e revisori dei conti) del Comune di Tropea nella rediviva Società Porto di Tropea.

Si legge nel citato decreto che non meglio specificate “ragioni di opportunità” consigliano la presenza dei rappresentanti comunali in seno alla Società Porto di Tropea in attesa della Sentenza del TAR prevista per il mese di ottobre.