Il volto di Gesù in Antonio

A Tropea si è spento serenamente, stroncato a soli 50 anni da una inesorabile malattia, Antonio Calamita, popolare figura di collaboratore ecclesiale nell’ambito della custodia e decoro della chiesa Concattedrale e irresistibile figura del Cristo coronato di spine, come lo abbiamo ammirato tutti.

Luci su Olocausto

“Distruggere l’uomo è difficile, quasi quanto crearlo: non è stato agevole, non è stato breve, ma ci siete riusciti, tedeschi. Eccoci docili sotto i vostri sguardi: da parte nostra nulla più avete a temere: non atti di rivolta, non parole di sfida, neppure uno sguardo giudice”. (Primo Levi).

Salvati nella cupola di San Gioacchino

P. Antonio Dréssino redentorista, parroco della chiesa di S. Gioacchino in Roma durante la seconda guerra mondiale – La fede se non ha le opere, è morta in se stessa, è senza calore. – Per salvare i perseguitati destinati allo sterminio, molti hanno messo in gioco la propria vita.

Un film una storia

Il film “Mateo” è una parabola colombiana sulla solidarietà a favore dei giovani a rischio. Molti vi si dedicano, anche a costo della vita, come don Pino Puglisi e di don Peppe Diana, sacerdoti uccisi dalla mafia e dalla camorra perché impegnati nel recupero dei giovani a rischio.

Stare con i poveri

Non dimenticare dei poveri e coloro che soffrono. – I poveri, le loro necessità, le loro urgenze non saranno mai paragonabili a quelle di chi, invece, ha di che mangiare, di che vestirsi, di come curarsi.- Nelle Filippine Papa Francesco e il cardinale Tagle dicono ai poveri nel linguaggio dei sordomuti: «Vi vogliamo bene!».

Giurista in cerca di un Ministero

Essere fedeli alla propria religione forse non indicherà appieno l’identità totale di una persona, ma indicherà concretamente la sua coerenza tra ciò che fa e ciò che pensa. – Nella foto il politico olandese A. Ewoud Jan Modderrmann (1838-1885).