Banditi e briganti a Parghelia

Presentato il libro di Enzo Ciconte ed. Rubbettino.

Ricca l’attività di promozione da parte dell’amministrazione comunale di Parghelia che, con spettacoli ed intrattenimenti programmati dall’assessorato alla Cultura, ha reso interessantissima la stagione estiva in corso.

Copertina del libro "Banditi e briganti di Ciconte ed. Rubettino - foto Barritta
Copertina del libro “Banditi e briganti di Ciconte ed. Rubettino – foto Barritta

Capita in un momento particolare la presentazione del libro e si presta come occasione di riflessione per i fatti delittuosi accaduti nei giorni scorsi a Parghelia.
Presso la sala consiliare del comune di Parghelia, oggi alle 18:30, si è svolta la presentazione del libro: ” Banditi e Briganti” di Enzo Ciconte edito da Rubbettino.
La presentazione è iniziata con i saluti della moderatrice la dott.ssa Anna Sambiase, assessore alla Cultura del Comune di Parghelia. Numeroso il pubblico intervenuto, che ha ascoltato con interesse gli interventi ponderati e appassionati dei relatori. Dopo un intervento ricco di passione del professor Girolamo Caparra, è intervenuto poi il professore Luciano Meligrana, presidente del Centro Studi Pargheliese, seguito poi dal professor Gaetano Luciano, presidente della sezione vibonese di Italia. I relatori, tutte figure di grande spessore culturale, alla presenza dello stesso autore, hanno sapientemente presentato il libro, che tratta approfonditamente il tema del brigantaggio dal Cinquecento all’Ottocento ed il suo espandersi. Il tutto si è svolto in un clima di cordialità e passione culturale, sotto l’attenta moderazione dell’assessore alla Cultura del Comune.

Tavolo relatori: presentato il libro di Enzo Ciconte ed. Rubbettino - foto Barritta
Tavolo relatori: presentato il libro di Enzo Ciconte ed. Rubbettino – foto Barritta

Subito dopo gli interventi si è aperto un dibattito, che ha coinvolto anche il pubblico.
Il tema si è prestato a numerose disquisizioni storiche e di attualità, che hanno appassionato tutti gli intervenuti. Tra i presenti anche l’avvocato Maria Luisa Brosio, sindaco della cittadina tirrenica

Condividi l'articolo