Attualità

Bando per 2.800 assunzioni di figure tecniche al Sud

Un lavoro concluso con i Ministri Mara Carfagna e Renato Brunetta, ma che parte da lontano

Figure tecniche assunzioni e formazione delle professionalità necessarie alla gestione dei fondi strutturali

Dalila Nesci, sottosegretario di Stato per il Sud e la coesione territoriale 

Inizia un processo di rigenerazione della PA nel Mezzogiorno garantendo assunzioni e formazione delle professionalità necessarie alla gestione dei fondi strutturali del nuovo ciclo di Programmazione 2021-2027 e del Piano di Ripresa e Resilienza. Si tratta di un piano assunzioni per 2800 figure tecniche che saranno assunte nelle pubbliche amministrazioni del Sud.
A beneficiare saranno le regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia che potranno assumere, con contratto di lavoro a tempo determinato, personale non dirigenziale in possesso di specifiche professionalità, nel limite massimo di 2.800 unità per una durata non superiore ai 36 mesi. Nell’ultima legge di bilancio abbiamo già previsto che il 50% di queste persone sarà stabilizzato attraverso concorso.
Un lavoro concluso con i Ministri Mara Carfagna e Renato Brunetta, ma che parte da lontano con il precedente Governo insieme alla Ministra Fabiana Dadone e all’ex Ministro Giuseppe Provenzano e grazie al costante impegno del gruppo M5S che ha visto in prima linea i parlamentari del Sud, da sempre attenti alle difficoltà delle amministrazioni regionali e locali.
Da rappresentante di questo Governo, come Sottosegretaria per il Sud e alla Coesione territoriale, sottolineo l’importanza di questa misura che aumenterà la capacità di spendere le grandi risorse che puntualmente arrivano dall’Unione Europea e dallo Stato centrale ma che non sempre hanno ricadute concrete sulla vivibilità dei nostri territori. Professionalità specifiche aiuteranno i nostri Comuni del Sud ad elaborare progetti da finanziare anche con il c.d. “PNRR” ovvero il nuovo Piano nazionale di ripresa e resilienza che nasce come strumento di investimenti per rispondere alla crisi pandemica provocata dal Covid-19.
Anche il Comune di Tropea beneficerà di una figura tecnica (inquadramento D1) che si occuperà di progettazione tecnica, esecuzione di opere e interventi pubblici e gestione dei procedimenti legati alla loro realizzazione (es. mobilità, edilizia pubblica, rigenerazione urbana ed efficientamento energetico, etc.).
I Comuni limitrofi a Tropea sono stati inseriti all’interno dell’Area aggregativa che ricalca la suddivisione territoriale dei SLL (Sistemi Locali del Lavoro). I SLL sono stati introdotti per definire le aree geografiche entro cui collocare i Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, nell’ottica di raggiungere una massa critica adeguata (dimensione demografica minima).
L’intento è quello di promuovere nuove forme di associazione di scopo (es. Convenzioni, Accordi, Protocolli, etc.) che coinvolgano quei Comuni non inseriti in alcuna delle geografie istituzionali preesistenti.
Nella fattispecie nell’area aggregativa di Tropea, che comprende i Comuni di Drapia, Joppolo, Parghelia, Ricadi, Spilinga, Zaccanopoli, Zambrone, Zungri saranno assunte ben cinque figure professionali (inquadramento D1): due con profilo tecnico ed una con profilo gestionale con sede a Ricadi, una con profilo tecnico ed una con profilo gestionale con sede a Drapia.
Auspico pertanto che questa preziosa opportunità sia l’occasione per ingenerare – anche nei nostri territori – quelle sinergie fondamentali tra vari livelli istituzionali ed amministrativi che possono garantire l’efficace ed efficiente utilizzo delle risorse messe a disposizione dallo Stato. Cooperazione sarà la nostra parola chiave per lo sviluppo economico e sostenibile dei luoghi che abitiamo.

Sottosegretario di Stato per il Sud e la coesione territoriale
Dalila Nesci

Condividi l'articolo
Comunicato Stampa
Comunicato Stampa
Tropeaedintorni.it nasce come sito web indipendente nel 1994 e, dal 6 dicembre 2007, diventa Testata giornalistica (reg. n° 5 presso il Tribunale di Vibo Valentia). Redazione e amministrazione via Degli Orti n° 15 - 89861 Tropea (VV).