Campus Albachiara

Sessanta ragazzi di Pistoia a Tropea

Concorso bandito dalla Provincia di Pistoia

Chiara Innocenti Beatrice Lento Michele Parronchi

Sessanta ragazzi provenienti da Pistoia hanno fatto tappa a Tropea per incontrare gli studenti dell’Istituto Superiore. Ad unire i due gruppi di giovani la comune esperienza del Campus Albachiara di Montecatini: l’annuale meeting sulla cittadinanza attiva, organizzato dalla Provincia di Pistoia e dalle associazioni che fanno capo a Libera, il movimento di don Ciotti che si batte contro tutte le mafie per la diffusione della cultura della legalità. L’occasione per l’incontro è stato il concorso bandito dall’assessorato provinciale alle Politiche Sociali e Immigrazione sull’abbattimento delle barriere architettoniche destinato alle scuole della provincia che prevedeva un premio un viaggio in Calabria con tappa a Tropea. A vincere sono stati gli allievi dell’Istituto Agrario di Pistoia con il progetto di un giardino sensoriale dotato di itinerari percorribili dai non vedenti attraverso i segnali olfattivi lanciati dal profumo delle piante. Presenti all’incontro oltre agli studenti anche i docenti che hanno guidato la realizzazione dell’idea progettuale, l’assessore provinciale ideatore dell’iniziativa, Michele Parronchi, l’assessore provinciale alle Politiche Giovanili, Chiara Innocenti, che svolge un ruolo importantissimo nell’organizzazione di Albachiara, alcuni collaboratori dei due assessorati e, ovviamente, il gruppo tropeano composto da studenti, docenti e dirigente.
“A Tropea c’è un pezzo di cuore di Pistoia” ha dichiarato l’assessore Innocenti ed un grosso applauso degli allievi tropeani ha confermato la sintonia culturale e umana che si è rafforzata in sette anni di collaborazione. Un’esperienza di grande spessore che ha consentito di confrontare realtà diverse ma assai simili nella volontà condivisa di stimolare nei giovani l’impegno civile. I ragazzi tropeani hanno accolto con gioia i compagni di Albachiara e insieme hanno riflettuto sulle esperienze vissute nell’anno scolastico ponendo anche alcune premesse per la realizzazione del campus del prossimo ottobre.

 

Il Dirigente Scolastico

Condividi l'articolo