“Capovolgiamo l’Italia” – “Hercules Campus”

XII Campus della Legalità e della Cittadinanza

II giornata del Campus al Liceo Scientifico “Fratelli Vianeo”: Arte e Storia le protagoniste

“L’Italia dorata capovolta”: è questo il manifesto del XII Campus della Legalità e della Cittadinanza, opera dello scultore e scrittore torinese Luciano Fabro.
L’immagine è accompagnata dalla frase “Gli Ultimi saranno i Primi” che è il titolo della campagna di comunicazione per la regione Calabria di Oliviero Toscani del 1997.
Ma chi sono gli ultimi?
“Gli ultimi siamo noi giovani, la parte migliore di questo territorio che dal profondo Sud, tutti insieme, lanciamo questo forte messaggio di rivalsa e riscatto. Siamo orgogliosi di essere Italiani e siamo orgogliosi di essere Calabresi e vogliamo riscoprire, attraverso lo studio dei grandi della nostra terra e del nostro passato, la nostra nobile storia e costruire su solide basi il futuro di questa nostra terra”.
Ha esordito così Federica Vita, moderatrice della prima assemblea dell’Hercules Campus, che ha visto come ospiti il professore Luciano Meligrana, ex-insegnante dell’Istituto d’Istruzione Superiore di Tropea e tutt’ora Presidente del centro Studi Galluppiani, e l’architetto Luigi Giffone. Il professore ha esordito con “un excursus a volo d’uccello” sulla storia di Tropea, soffermandosi sui concetti di identità, appartenenza, memoria e passato.
L’identità deve essere dinamica e inclusiva, un qualcosa con cui non si nasce, bensì che si va costruendo nel tempo con l’esperienza e con la presa di coscienza. La memoria è una dimensione morale e psicologica, senza la quale non si può costruire un mondo. I nuovi mezzi di comunicazione fanno sì che la memoria sia esterna a noi e divenga usa e getta. Non bisogna rimanere ancorati al passato, ma imparare da esso per proiettarsi verso il futuro.
Viene poi data la parola all’architetto Giffone, ritornato nella sua tanto sognata “Itaca” dopo aver girato il mondo per settant’anni.
Egli ci ha fatto notare come a distinguere l’uomo dagli animali sia la capacità di programmare e prevedere e quanto questa terra sia coacerva di tradizione e cultura. È necessario mettere da parte gli individualismi e pensare di più alla collettività, eliminare la standardizzazione delle capacità di pensiero, auspicando alla possibilità di avere una terra ricca non soltanto di beni materiali, ma anche e soprattutto di valori morali. “Siate avventurosi, collaborativi, curiosi, creativi e sinergici, accettando soltanto quelle verità che siete in grado di verificare”: è questo il messaggio che i due ospiti ci hanno voluto trasmettere. Interessanti, coinvolgenti e calzanti sono stati gli interventi degli studenti del Liceo Scientifico, che non si smentiscono mai, esaustive le risposte. Grazie ai moderatori dell’Assemblea Federica Vita e Girolamo Rombolà.

Liceo Scientifico “F.lli Vianeo” Istituto d’Istruzione Superiore di Tropea
Gruppo Giornalismo

Condividi l'articolo
Redazione
Redazione
Tropeaedintorni.it nasce come sito web indipendente nel 1994 e, dal 6 dicembre 2007, diventa Testata giornalistica (reg. n° 5 presso il Tribunale di Vibo Valentia). Redazione e amministrazione via Degli Orti n° 15 – 89861 Tropea (VV)