“Da Romania venisti”

Appuntamento nella Chiesa Cattedrale

Corale il canto dei tropeani verso quell’Immagine così dolce e tenera

Da Romania venisti, Madre cara in mezzo a noi….
Dal 31 agosto all’8 settembre, ogni sera, per nove giorni i tropeani si danno appuntamento nella Chiesa Cattedrale, riaperta al culto dopo importanti interventi di restauro, per celebrare la novena a Maria SS. di Romania, protettrice della città e patrona della Diocesi di Mileto – Nicotera – Tropea, in preparazione alla festa del 9 settembre.
Sono riti che si ripetono da secoli e che esprimono la gratitudine di un popolo che, nelle vicende burrascose della sua storia, ha sempre trovato e riconosciuto in Lei, la Madre che consola, protegge, intercede e assiste i suoi figli.
Dinanzi alla prodigiosa Effigie della Madonna di Romania, sono in tanti che in questi giorni sostano in preghiera: chi per chiedere una grazia particolare, chi per trovare solo conforto guardano il suo sguardo dolce e materno, chi per affidare un desiderio o sogno di bene presente nel proprio cuore.
E il 9 settembre, giorno di festa in ricordo del 9 settembre 1877, solenne Incoronazione dell’Icona, in tanti si recheranno, fin dalle prime ore del mattino, nella Cattedrale, per assistere e partecipare alle celebrazioni liturgiche in suo onore.
Anche il Vescovo Mons. Luigi Renzo e il clero diocesano si unirà a questo corale omaggio del popolo Santo di Dio, celebrando la solenne Messa Pontificale alle ore 10.30.

Icona della Madonna di Romania in processione – foto Libertino

Alla Messa parteciperanno le autorità civili e militari della Città; il Commissario prefettizio ripeterà il gesto, compiuto ogni anno, da tutti i sindaci della Città: offrirà il Cero Votivo alla Madonna. Un gesto carico di significati non solo religiosi, ma anche civili e sociali.
Mai come in questo momento difficile e particolare, in attesa che il popolo elegga democraticamente il nuovo governo della Città, c’è bisogno della Protezione amorevole della Madonna di Romania.
Ma il momento più atteso ed emozionante, sarà nel tardo pomeriggio del 9 settembre, quando l’Icona della Madonna, portata a spalle dai pescatori di Tropea attraverserà le vie della Città.
E’ la processione più importante dell’anno; un lungo e imponente corteo, composto dalle confraternite provenienti da moltissimi paesi della diocesi, dalle associazioni laicali, dalle religiose e dai religiosi, dai seminaristi, dal clero diocesano, dai canonici e dal Vescovo, da centinaia di fedeli provenienti da tutto il territorio provinciale e non solo.
Tutti stretti attorno alla Vergine di Romania, che nella Sua Effigie si fa pellegrina sulle strade della città, quasi a ricordare anche visivamente che è Lei la Signora del popolo tropeano, “il segno della nostra difesa e del nostro popolo”.

Condividi l'articolo
Francesco Sicari
Francesco Sicari
Sacerdote della diocesi di Mileto – Nicotera – Tropea, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni