Davanti alle difficoltà della vita

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Davanti alle difficoltà della vita.

Come reagiamo nelle difficoltà della vita? Ci sono persone che sembrano sappiano parare bene i colpi e chi invece ne esce a pezzi. Una separazione, la perdita del lavoro o di una persona cara, un litigio violento… sono eventi che portano ognuno di noi a reagire in maniera differente. Alcuni sviluppano una capacità di resistere e di superare i momenti più bui e difficili della vita.
– Questa capacità in psicologia viene chiamata resilienza, un termine preso in prestito dalla scienza dei materiali: indica la proprietà degli oggetti di conservare la loro struttura dopo essere stati colpiti o schiacciati.
– Anche se in maniera diversa, tutti possiamo reagire positivamente alle difficoltà facendo ricorso alle nostre personali risorse e decidendoci umilmente a chiedere aiuto a chi ce lo può dare, prima di tutto alla preghiera che ci mette in contatto con Dio, Gesù, la Madonna, i nostri Santi Protettori. – Con semplicità e verità.

Acqua bollente, uova, carote e caffè.
♦ Una volta un insegnante di scienze fece un esperimento con i suoi studenti. Mise tre pentolini d’acqua sui fornelli, lasciandoli a bollire.
Poi mise un uovo nel primo pentolino e una carota nel secondo. Pochi minuti dopo, gli studenti si resero conto che la reazione era diversa. L’uovo si indurì e la carota si ammorbidì.
♦ Quindi l’insegnante mise polvere di caffè nel terzo pentolino. E questo trasformò rapidamente l’acqua in una bevanda deliziosa.
Egli quindi spiegò: L’acqua bollente è paragonata agli ostacoli che incontriamo nelle nostre vite, incluse le persecuzioni. Molte persone reagiscono come l’uovo, rendendosi più difficili, più chiusi e aggressivi.
Altri si comportano come le carote: rimangono più umili e malleabili. Crescono con gli ostacoli e ne fanno un trampolino di lancio.
♥ E poi ci sono quelli che si comportano come il caffè in polvere. È proprio nelle difficoltà che essi crescono e realizzare il loro ideale. La polvere di caffè addirittura trasforma l’acqua bollente stessa in bevanda gustosa.

(Fonte: Historinhas do Padre Queiroz, redentorista brasiliano).

Nelle persecuzioni.
Le difficoltà, anche la morte, sono per noi l’occasione di rendere una vera testimonianza.
Gesù perdonò a quelli che lo stavano uccidendo, perché il suo sangue stava riscattando anche loro.
Egli perciò diventa garante nelle nostre difficoltà, anche nelle persecuzioni: “Voi comparirete davanti a governatori e re per causa mia, per dare testimonianza a loro” (Marco 13, 9). E l’ostacolo stesso, portato in tribunale, Dio lo trasformerà in un mezzo per rendere testimonianza a Lui.
♥ Oh se pensassimo almeno un  po’ a quante difficoltà vanno incontro i cristiani perseguitati nel mondo! Eppure sono proprio loro a mantenere giovane il volto del cristianesimo.

Anche se in maniera diversa, tutti possiamo reagire positivamente alle difficoltà, facendo ricorso alle nostre personali risorse e decidendoci umilmente a chiedere aiuto a chi ce lo può dare, prima di tutto alla preghiera che ci mette in contatto con Dio, Gesù, la Madonna, i nostri Santi Protettori. – Con semplicità e verità.

Condividi l'articolo