Giornata per le vocazioni

Domenica 12 maggio 2019

In tutta la chiesa la 56° giornata mondiale di preghiera per le vocazioni

Domenica prossima 12 maggio 2019, si celebrerà in tutta la chiesa la 56 ° giornata mondiale di preghiera per le vocazioni sul tema “Come se vedessero l’Invisibile”.
Per questa occasione, l’ufficio diocesano per la pastorale delle vocazioni diretto dal sacerdote don Francesco Sicari ha invitato le parrocchie e i fedeli della diocesi a riscoprire le due figure di santità della nostro territorio: il Venerabile don Francesco Mottola che si spera presto sia proclamato Beato dalla Chiesa e di cui è in corso il 50° anniversario dalla sua morte e la Serva di Dio Natuzza Evolo della quale lo scorso 6 aprile si è aperto il processo diocesano verso la Beatificazione.
Sono due esempi luminosi, un sacerdote e una mamma di famiglia che nella propria vita hanno saputo raccontare in modo chiaro e tangibile l’Invisibile Dio.
Don Mottola e Mamma Natuzza sono state due persone innamorate di Dio e si sono lasciate trasfigurare dall’amore del Signore a tal punto da diventarne il riflesso, facendo risplendere la vita di Dio attraverso la loro.
Per meglio conoscere e lasciarsi illuminare da questi esempi di luce, l’ufficio diocesano ha organizzato due eventi a Tropea e a Paravati:
a Tropea giovedì 9 maggio alle ore 18.00 nella Concattedrale con una veglia di preghiera a cui parteciperanno anche le religiose della diocesi, meditando sul cammino di santità di don Mottola;
a Paravati, nella chiesa parrocchiale, sabato 11 maggio alle ore 21:00 con una veglia per le vocazioni a cui sono invitati tutti i giovani a cui Mamma Natuzza teneva tanto.

Condividi l'articolo
Francesco Sicari
Francesco Sicari
Sacerdote della diocesi di Mileto – Nicotera – Tropea, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni