Cultura e Società

Gli artisti tropeani dell’intaglio Antonio e Massimo De Vita

3 medaglie, 1 d’argento e 2 di bronzo, all’Expogast di Lussemburgo 2018

Il campionato mondiale ha coinvolto professionisti del settore della ristorazione provenienti da tutto il mondo

Gli artisti tropeani dell’intaglio Antonio e Massimo De Vita

I fratelli Antonio e Massimo De Vita, che lavorano ormai da tempo nel campo della ristorazione, il 26 e 27 Novembre 2018, hanno partecipato per la prima volta alla coppa del mondo di Cucina all’Expogast di Lussemburgo nella categoria intaglio, aggiudicandosi 1 medaglia d’argento, 1 bronzo per l’ esposizione e 1 bronzo nel Live-Carving. Il concorso ha coinvolto professionisti del settore della ristorazione provenienti da tutto il mondo, che hanno apprezzato le opere realizzate dai fratelli tropeani con la tecnica thailandese. La giuria – composta da esperti provenienti da Taiwan, Singapore, Thailandia, Hong Kong, Lussemburgo, Canada, Cina, Svizzera Germania, Italia – ha valutato e apprezzato il livello di difficoltà delle opere, la particolare tecnica di esecuzione e l’originalità. «È stata una esperienza unica – ha spiegato Massimo. – Abbiamo cercato di portare il nome della nostra terra nel mondo, rappresentando l’intaglio. Ringraziamo i nostri assistenti Pasquale Pulicari e Omar Masso e tutte le strutture e le aziende che ci hanno supportato in questa splendida avventura. Rinnoviamo l’appuntamento alle prossime Olimpiadi in Germania fra qualche anno».

Condividi l'articolo
Francesco Marmorato
Docente di lettere nella scuola secondaria, Caporedattore e collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.