Il primo cittadino, G. Macrì, ha omaggiato la Santa Patrona

Il video in HD della Celebrazione in onore di Maria SS. di Romania

Il cero esprime la devozione alla Santa Patrona da parte del popolo tropeano alla quale chiede di tenere accesa la speranza di tutte le persone che si trovano nel bisogno


Si è tenuta con mezz’ora d’anticipo la celebrazione eucaristica dedicata a Maria SS di Romania. Le avverse condizioni meteo infatti non hanno permesso lo svolgimento della processione penitenziale programmata per le ore 17:00; la comunità si è comunque ritrovata nella concattedrale di Tropea per un momento di preghiera ed in attesa della s. messa, celebrata da don Ignazio Toraldo di Francia e dai confratelli sacerdoti di tutte le parrocchie del paese. Ad inizio celebrazione il sindaco della cittadina, Giovanni Macrì, accompagnato al Comandante del Corpo di Polizia municipale Domenico Papalia, ha omaggiato l’icona bizantina dell’effige della Madonna di Romania con il tradizionale cero votivo offerto a nome della Città. Il cero esprime la devozione alla Santa Patrona da parte del popolo tropeano alla quale chiede di tenere accesa la speranza di tutte le persone che si trovano nel bisogno; la cera d’api di cui è composto vuol ricordare che la nostra vita trova senso se spesa per la pace, la luce ci invita ad essere testimoni credibili del Vangelo davanti agli uomini ed il calore ci esorta a vincere ogni forma di chiusura e di egoismo e a riscaldare il mondo con la Carità di Cristo luce delle genti.

Condividi l'articolo
Caterina Sorbilli
Caterina Sorbilli
Docente nelle scuole del I ciclo, collaboratrice storica di Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritta all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.