Il programma del Tropea Cipolla Party

Una tre giorni all’insegna della qualità

 Il progetto avrà un costo vicino ai 65 mila euro, in parte finanziati da privati

Si è tenuta oggi, presso l’antico sedile, la presentazione del Tropea Cipolla Party. Non abbiamo potuto essere presenti e garantire il consueto servizio di diretta streaming per via del mancato rinnovo dei permessi, da parte dell’Amministrazione comunale, che non ci consente di raggiungere il sito con le attrezzature necessarie. Nella presentazione di oggi sono intervenuti il sindaco di Tropea, il sindaco di Ricadi, il sindaco di Gerocarne, il vice sindaco di Parghelia, il presidente del Consorzio della Cipolla rossa di Tropea, il presidente del Gal Terre vibonesi.

Il programma

Si comincia il 26 aprile, in piazza Cannone a partire dalle 16:30, con la presentazione di Yurj Buzzi alla presenza del sindaco di Tropea. Alle 17:00 ci sarà l’esposizione della scultura della cipolla gigante di Giuseppe Carta. Alle 18:00 si prosegue con l’apertura del villaggio Food & Cocktail, seguito da una competizione di cocktail e, dalle 19:30, da una festa con Dj Estelle.

Il 27 aprile si parte dalle 9:30, con una sessione di yoga a cura di AMCK, mentre alle 10 ci saranno 2 eventi: il primo al porto di Tropea, dove si parlerà della dieta mediterranea, il secondo in piazza Cannone con Leonor del coro denominato “Cuochi per un giorno”. Alle 12 si riapre il villaggio Food & Cocktail mentre alle 12:30 ci sarà uno spettacolo di cucina dal vivo e alle 15 intrattenimento con “Le musiciste cuoche”. Si continua alle 17 con lo spettacolo di cucina dal vivo a cura di Nick Difino e alle 18.30 con Francesco Mazzei. Alle 19.30 incontro con l’autore del libro “La treccia rossa”, il giornalista Pino Vita, che si fermerà a firmare i volumi dei suoi lettori.

La giornata finale del 28 aprile si apre all’insegna dei bimbi, con le attività “Io non spreco”, “Mangiando s’impara” a cura di Leonor Del Coro e “Mille e una voce”. Alle 12 si riapre il villaggio Food & Drink, alle 15 appuntamento con “Le musiciste cuoche”, alle 17 ancora i cuochi Francesco Mazzei e Nino Rossi. Alle 18 una festa di chiusura con Dj Estelle, il gruppo Laura Lala e infine, dalle 19.30, una cena di gala presso il locale “Le pietre volte” di Capo Vaticano.

I costi

L’organizzazione del Tropea Cipolla Party avrà un costo di circa 63.400 euro, di cui 38.500 destinati a sostenere gli oneri per le attrezzature, 10.500 per gli eventi, 6.100 per il trasporto e 8.300 per il soggiorno degli artisti. Parte di questi costi saranno sostenuti dai comuni della costa. Tropea garantirà 10.000 euro all’AMCK Management LTD di Londra, organizzazione che ha proposto la manifestazione e che è rappresentata dall’amministratore Paolo Pecoraro. Anche i comuni di Ricadi, Drapia e Zungri verseranno tre contributi da 1.000 euro alla società organizzatrice, mentre Gerocarne, Parghelia e Joppolo verseranno 750 euro ciascuno. Un ulteriore contributo da 2.000 euro sarà versato dal Consorzio Cipolla Rossa IGP Calabria, mentre il GAL Terre Vibonesi SCARL fornirà un contributo non inferiore a 6.000 euro in termini di pagamenti di soggetti terzi per la fornitura e l’erogazione di servizi necessari alla realizzazione dell’evento.

Dei 63.400 euro necessari alla tre giorni dedicata alla rossa di Tropea, circa 23.000 saranno quindi sborsati da questi enti, per come previsto dal protocollo d’intesa concordato tra le parti, il resto dovrà essere reperito dai privati, mentre il Comune di Tropea, in qualità di ente promotore, ha chiesto alla Regione Calabria un contributo economico ai sensi della Legge regionale 13/85.

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.