La famiglia ostaggio di politiche contrapposte?

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

La famiglia ostaggio di politiche contrapposte?

A Verona si è aperto ieri, venerdì 29 marzo, il XIII Congresso mondiale sulla Famiglia: un congresso partito tra slogan, proteste e inviti al dialogo.
– E’ forte il rischio che la contrapposizione politica oscuri tutti i contenuti, facendo emergere di più il conflitto ideologico, antireligioso, anziché i valori di una realtà, la famiglia, che ha dato origine alla nostra civiltà.
– Siamo contenti di esistere e ciò è avvenuto grazie a chi ci ha voluto, desiderato e attesi. I genitori, papà e mamma, hanno riempito la nostra vita di gioia, amore e sacrificio. Ciò che appunto sono chiamati a fare tutti quelli che voglio formare una famiglia secondo il cuore di Dio.
– Perciò occorre dialogo e rispetto tra le parti.

VeronaL’appello al dialogo tra le diverse posizioni sulla famiglia è arrivato dal vescovo di Verona, Giuseppe Zenti: «Auspico che non ci siano contrapposizioni», ha detto il presule in un’intervista uscita il 28 marzo sul quotidiano locale, L’Arena.
Mons. Zenti, che ha portato il saluto del Papa al Congresso, non ha voluto entrare nel merito di quello che ha definito «puzzle dei lavori» e si è limitato a ribadire la posizione della Chiesa sulla famiglia secondo quanto definito in Amoris laetitia, la sintesi del pensiero familiare di papa Francesco: «La famiglia è una sola, non esiste quella tradizionale e quella moderna, c’è la famiglia dove ci sono le due componenti, quella maschile e quella femminile che generano la vita, i figli, e poi ci sono altre forme come le unioni civili che hanno un grande valore, non ci dev’essere scontro, ma dialogo e rispetto reciproco».

♦ Semplice e chiaro. Il discorso si potrebbe chiudere qui. Purtroppo le cose andranno diversamente. Troppe le tensioni, le battaglie a colpi di slogan, le strumentalizzazioni intorno all’iniziativa dello IOL, l’International organization of the family, che ha messo in piedi questo incontro insieme ad altre sigle.
♦  Tra oggi e domenica Verona, oltre al Congresso al palazzo della Gran Guardia, ci saranno una ventina di altre manifestazioni, tra dibattiti, proiezioni, reading e laboratori in vari punti della città. Poi, sabato pomeriggio, in concomitanza con l’arrivo di Matteo Salvini, il corteo organizzato da un folto gruppo di sigle trans-femministe a cui prenderanno parte tra le altre Laura Boldrini, Susanna Camusso, Monica Cirinnà, Livia Turco, Maurizio Landini, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris.
Le donne sono state invitate a partecipare indossando guanti da cucina per protestare «contro le forze oscurantiste» che vorrebbero ricacciarle nel ruolo di “angeli del focolare”.

Domenica, la “marcia delle famiglie” con gli organizzatori del Congresso e le forze politiche che lo sostengono, la Lega innanzi tutto (oltre a Salvini e Fontana, Bussetti, Pillon e Zaia), Fratelli d’Italia con Meloni e altri gruppi tra cui Forza Nuova che ieri ha annunciato la sua presenza «con orgoglio, nonostante le repressioni e gli ostracismi».
(fonte: cf Avvenire.it, 29 marzo 2019)

Preghiera della Famiglia

Dio, dal quale proviene ogni paternità in cielo e in terra,
Padre che sei amore e vita,
fa’ che ogni famiglia umana sulla terra diventi,
mediante il tuo figlio Gesù Cristo, «nato da donna»,
e mediante lo Spirito Santo,
sorgente di divina carità
e vero santuario della vita e dell’amore
per le generazioni che sempre si rinnovano.

Fa’ che la tua grazia guidi i pensieri e le opere dei coniugi
verso il bene delle loro famiglie
e di tutte le famiglie del mondo.

Fa’ che le giovani generazioni trovino nella famiglia
un forte sostegno per la loro umanità
e la loro crescita nella vita e nell’amore.

Fa’ infine, te lo chiediamo
per intercessione della santa Famiglia di Nazaret;
che la Chiesa in mezzo a tutte le nazioni della terra
possa compiere fruttuosamente la sua missione
nella famiglia e mediante la famiglia.

Per Cristo nostro Signore,
che è la via, la verità e la vita
nei secoli dei secoli. Amen.

San Giovanni Paolo II

Al XIII Congresso mondiale sulla Famiglia in corso a Verona, il vescovo della città, Monsignor Giuseppe Zenti, ha detto con chiarezza: “In comunione con la Chiesa e con Papa Francesco desiderio dire che la famiglia è mirabilmente descritta nella Bibbia come unione tra un uomo ed una donna che generano i figli. La Famiglia è un’opera d’arte di Dio. Ci sono altre forme come le unioni civili che hanno un grande valore: non ci deve essere scontro, ma dialogo e rispetto reciproco”. – Una preghiera quotidiana della famiglia e per la famiglia aiuterà credenti e non credenti a rispettarsi serenamente.

Condividi l'articolo