La Pro loco torna in piazza Ercole

Soddisfatto il presidente Lorenzo

Il sindaco Vallone restituisce il sedile dei nobili all’associazione

(Nella foto Mario Lorenzo)
«La Pro loco ritornerà nella sua casa naturale, nel salotto buono di Tropea, nel cuore del centro storico». È con queste parole che il sindaco di Tropea Gaetano Vallone annuncia l’accordo preso con il presidente dell’“Associazione turistica – Pro loco Tropea” Mario Lorenzo. L’ufficio di “Informazioni e assistenza turistica” (Iat) gestito dalla Pro loco tornerà quindi nell’antico Sedile dei nobili, in piazza Ercole, su corso Vittorio Emanuele da decenni segnalato su tutte le guide turistiche nazionali e straniere. I locali in questione sono stati per svariati anni la sede dell’associazione e il luogo dove questa svolgeva le sue attività di informazione e assistenza turistica con il simbolo riconosciuto dalla Regione Calabria ( IAT). Grazie all’efficienza della Pro loco e all’entusiasmo dei volontari che hanno prestato la loro opera, l’edificio era divenuto negli anni il punto di riferimento sia per i turisti che per i tanti imprenditori del settore turistico. Con lo spostamento in largo Ruffa, però, avvenuto lo scorso anno tra mille polemiche, molti turisti non sapevano a chi rivolgersi durante i mesi invernali. E anche quando, nei mesi estivi, è stato istituito proprio negli stessi locali un ufficio di informazione su iniziativa del Comune, con costi di gestione per l’ente di decine di migliaia di euro, quindi molto elevati, l’utenza preferiva andare comunque alla ricerca della Pro loco. «Dopo un anno e mezzo – dichiara però Lorenzo – torniamo in piazza Ercole, ma è già dal mese di settembre 2010 che siamo tornati operativi, e stiamo ricevendo moltissime telefonate ogni giorno con richieste sulla prossima stagione estiva».
La Pro loco, per statuto, oltre a fornire informazioni in più lingue ai tanti turisti che da primavera iniziano ad affollare la città, sostiene e promuove tutte le attività presenti sul territorio e organizza da decenni apprezzate manifestazioni. Questo servizio viene svolto per tutto l’anno, fornendo ai tantissimi turisti in cerca di un consiglio per trascorrere le proprie vacanze a Tropea indicazioni in base alle loro necessità sulle possibilità di sistemazione in città. Le richieste giungono numerose anche in inverno, attraverso chiamate telefoniche, via e-mail e addirittura tramite la posta tradizionale, e nessuna domanda resta priva di risposta. «Adesso – aggiunge Lorenzo – ci stanno chiamando le guide turistiche tedesche, francesi, inglesi, che dall’anno scorso stiamo coordinando, per chiederci la conferma che siamo tornati in piazza Ercole, mentre presto comunicheremo l’ufficialità anche ai soci e alle strutture del territorio». Anche la promozione delle strutture presenti in città viene svolta gratuitamente, e l’associazione si sostiene soltanto con il contributo delle tessere dei volontari iscritti. Sono oltre 25mila, ad esempio, le cartine turistiche che vengono consegnati gratuitamente a tutti i turisti che si recano presso l’ufficio della Pro loco, alle quali si aggiungono le guide e i materiali informativi. Questi materiali sono messi a disposizione dai soci o vengono realizzati, come nel caso delle cartine, grazie alle sponsorizzazioni.
Spese per servizi di accoglienza, materiali, assistenza a distanza e servizio informazioni in loco vengono quindi sostenuti dall’associazione, così anche gli eventi che questa organizza, come la “Sagra della cipolla rossa e del pesce azzurro” o le serate di musica che rallegrano il centro storico. «Tutto ciò – precisa Lorenzo – lo facciamo durante tutto l’anno e solo con le nostre forze, nonostante la mancata erogazione del contributo 2010 e 2011 da parte della Regione. Parliamo di cifre ridicole, attorno ai 1200 euro annui, ben lontane da quelle che sono state necessarie per finanziare servizi improvvisati, attivi per soli due mesi».

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente ordinario di Lingua e letteratura italiana e Storia presso il Nautico di Pizzo (VV), è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti. Ha diretto varie testate giornalistiche, tra cui Tropeaedintorni.it