L’Isola pronta per l’estate 2012

L’Ufficio tecnico sta seguendo molti altri lavori

Partito il secondo lotto di finanziamenti per il santuario benedettino

L'isola di Tropea - foto Libertino
Entro qualche settimana sarà pronto il progetto esecutivo per il secondo lotto di interventi sull’Isola di Tropea e, stando alle previsioni, tutto potrebbe essere consegnato prima dell’estate 2012. Nel frattempo, dall’Ufficio tecnico comunale hanno fatto sapere di altri lavori per salvaguardare la rupe di Tropea e che sono già stati avviati alcuni interventi per i torrenti Argani e Vetrano.
Per ciò che riguarda l’Isola, dopo la conclusione e consegna del primo lotto di lavori, avvenuta il 5 agosto, per i quali è stato impegnato un importo complessivo di 610mila euro, servito alla messa in sicurezza dell’intera scalinata e del restauro del santuario, potrebbe partire già entro la fine di ottobre il bando per il secondo lotto, per il quale saranno stanziati circa 340mila euro, residui del finanziamento di 950mila euro assegnato al Comune attraverso il Fondo nazionale per la realizzazione di infrastrutture di interesse locale dal Dipartimento per le politiche di sviluppo e coesione del Ministero dell’economia e delle finanze. Dopo l’approvazione del progetto definitivo del mese scorso da parte della Giunta, gli interventi sono in fase di progettazione esecutiva, a cura dell’Utc, diretto dall’ingegnere Sisto Scordo. Il responsabile d’area spiega che il crono-programma della bozza prevedeva circa cinque mesi di lavori. Quindi, se dopo la consegna del progetto esecutivo saranno anche espletate le procedure per il bando entro la fine del 2011, la consegna dei lavori dell’Isola potrebbe giungere prima dell’inizio della prossima estate.
A fine settembre, intanto, sono partiti i rilievi nelle antiche grotte dei pescatori «per verificare – spiega Scordo – lo stato fessurativo nell’arenaria». Queste indagini, richieste dall’Abbazia di Montecassino, sono state condotte sotto la responsabilità dell’ingegnere Michele Candela e «sono necessarie – aggiunge il responsabile dell’Utc – per il progetto esecutivo e per il successivo appalto, che dovrebbe partire entro fine mese, affinché i lavori siano conclusi entro l’estate 2012». Scordo ha spiegato poi che questo secondo lotto andrà a ripristinare e mettere in sicurezza alcune parti non rientranti nel primo lotto, «soprattutto quelli afferenti il costone e il piazzale, in modo da poter garantire l’accesso al santuario in tutta sicurezza».
Passando alla rupe di Tropea, Scordo ha annunciato l’avvio di nuovi lavori per 1 milione 300mila euro, relativi al consolidamento di un tratto che comprende anche il versante sottostante il centro abitato in via Molini. Questo intervento è stato rimandato al periodo autunnale per non interferire con le attività turistiche estive.
Per quanto riguarda infine i torrenti, Scordo ha affermato che sono già partiti durante il mese di luglio alcuni interventi integrati per 1 milione 350mila euro, che serviranno alla sistemazione idrogeologica in località Argani dell’omonimo torrente, incluso un tratto del torrente Vetrano e compresi i fossi e la messa in sicurezza della viabilità comunale. Su questi lavori è stata avviata la procedura di verifica e caratterizzazione del materiale, per valutare la possibilità di utilizzarlo come materiale di ripascimento marino.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente ordinario di Lingua e letteratura italiana e Storia presso il Nautico di Pizzo (VV), è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti. Ha diretto varie testate giornalistiche, tra cui Tropeaedintorni.it