Necessario un piano di emergenza

Tassi (Sd) parla del turismo

Manca poco per la Borsa Internazionale del Turismo a Milano

All’appuntamento si arriva in uno stato di profonda preoccupazione degli operatori turistici calabresi. La Calabria e’ spezzata in tre parti, l’autostrada che rappresenta l’unica infrastruttura reale di collegamento crolla per intere tratte; i collegamenti ferroviari per il sud sono interrotti e quelli per il nord lo saranno tra pochi giorni nella tratta di Vibo-Pizzo; la nascita della nuova Alitalia ha portato ad una riduzione dei collegamenti aerei e ad un aumento delle tariffe. Interi paesi e borghi sono isolati e subiscono smottamenti e crolli. Perfino Tropea, la capitale del nostro turismo e’ ferita ed in pericolo. Le mareggiate hanno distrutto interi litorali e devastato tratti di spiaggia e di costa ad iniziare da Nicotera e Joppolo, per non parlare dell’alto tirreno cosentino o dello jonio. La Calabra e’ isolata e ferita”. Lo sostiene Pino Tassi, del coordinamento regionale di Sinistra Democratica.
”Di fronte ad un quadro cosi’ drammaticamente allarmante, che puo’ mettere in discussione la stessa stagione turistica, e non solo, serve una risposta forte e concreta da parte delle istituzioni, che invece tarda a venire”.

Condividi l'articolo
Redazione
Redazione
Tropeaedintorni.it nasce come sito web indipendente nel 1994 e, dal 6 dicembre 2007, diventa Testata giornalistica (reg. n° 5 presso il Tribunale di Vibo Valentia). Redazione e amministrazione via Degli Orti n° 15 – 89861 Tropea (VV)