Un foglio bianco

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Un foglio bianco.

Un foglio bianco: titolo per libri, racconti, ed anche film. Un foglio bianco è il più delle volte sottovalutato; può sembrare futile, senza utilità e senza valore. E invece può essere il punto di ripartenza per un cammino migliore se utilizzato a far fiorire un’amicizia, riempiendo il foglio di gratitudine e felicità; oppure per un cammino peggiore se arriviamo a riempirlo di odio e rancore.
– Un foglio bianco può essere il simbolo di una forma di libertà, perché ci si può scrivere di tutto, può essere un potente strumento per conservare storie, persone ed emozioni; può arrivare a contenere il caos del mondo e custodirlo per sempre. – Il destino di un foglio bianco dipende da noi e dobbiamo essere noi a scriverlo. Perciò non si deve permettere a nessuno di macchiare il proprio foglio bianco. – Ognuno può riscrivere la propria vita guardando più alto. Per molti può significare un rinascere dai propri errori.

♦ Una volta un insegnate stava applicando un test ai suoi alunni, che, in silenzio, provavano a a rispondere alle domande con un po’ di ansia.
Mancavano circa quindici minuti alla chiusura, quando uno alunno alzò il braccio e disse all’insegnante, che era seduto alla sua scrivania: “Professore, posso avere un foglio bianco?
L’insegnante prese un foglio bianco dalla sua cartella e chiese il motivo di avere un foglio bianco.
L’alunno rispose: “Io ho provato a rispondere alle domande, ho scarabocchiato tutto, ho fatto un pasticcio e vorrei ricominciare”.
Nonostante il poco tempo rimasto, l’insegnante si fidò del ragazzo e gli diede il foglio bianco, facendo il tifo per lui.

♥ Noi, nella vita, facciamo correzioni qui, cancelliamo lì … Ma può succedere che, a un certo punto abbiamo bisogno di un foglio bianco per cambiare radicalmente la nostra vita,. E questo a prescindere dal poco tempo che a volte ci rimane.
L’insegnante è Cristo, si fida di noi e desidera che ci mettiamo in cammino.

♥ Ci sono momenti nella vita in cui l’unica via per seguire Cristo è chiedere un foglio bianco. Come quando Gesù disse a Nicodemo: “Se uno non nasce dall’alto, non può vedere il regno di Dio”. (Giovanni 3, 3).
♦ Le nostre azioni hanno le loro radici. Sono come gli iceberg. Ciò che appare, nasconde una parte molto più grande di quella che nascosta.
Attraverso di ciò che appare possiamo calcolare la dimensione di ciò che è nascosto.
♦  I nostri atti sono manifestazioni del nostro mondo interiore. Se una nostra mancanza si ripete ogni giorno, non è ora di chiedere un foglio bianco?
Anche i nostri atti positivi, quali le virtù, sono iceberg.

♥  Maria Santissima tiene il suo cuore rivolto verso suo Figlio e verso la Chiesa. Dopo tutto, Lei è Madre di tutti e due.
Chiediamole di intercedere per noi, affinché la grazia di Dio possa trasformarci dall’interno.

Fonte: Historinhas do Padre Queiroz, redentorista brasiliano).

Il destino di un foglio bianco dipende da noi e dobbiamo essere noi a scriverlo, e non permettere a nessuno di macchiare il proprio foglio bianco. – Ognuno può riscrivere la propria vita guardando più alto. Per molti può significare un rinascere dai propri errori.

Condividi l'articolo