Un naso cattolico

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Un naso cattolico.

Non si può nascondere una certa confusione che stra attraversando oggi la Chiesa cattolica: quante voci e quante teorie. Verso Papa Francesco è montata una polemica che è sotto gli occhi di tutti. Molti pretendono ‘chiarezza’ e ‘certezze’ dimenticando di essere un popolo in commino sotto la guida del suo Pastore. Anche se da sempre perseguitata, la Chiesa merita rispetto per il cammino che compie al servizio di una umanità ferita. Nella vita cristiana e nella Chiesa sono stati sempre presenti confusione e dubbio, sin dall’inizio. Ed è una condizione di cui non ci si può mai liberare del tutto, proprio perché si è sempre in cammino. Oggi, ognuno che si sente in cammino con la Chiesa può portare un contributo di amore redentivo: il vero cattolico, poi, sta sempre unito al suo Pastore, e a chi lo rappresenta, il Papa.

San Clemente Maria Hofbauer (1751-1820) fu un missionario redentorista vissuto in Polonia e Austria e morto nel 1820 a Vienna. divenendone un compatrono.
♦ Quando era ancora seminarista, il suo Paese stava attraversando una forte crisi religiosa e nascevano diverse correnti religiose e culturali.
Un giorno, uno dei suoi insegnanti, benché insegnasse nel seminario diocesano, iniziò a insegnare cose contrarie alla fede cattolica.
♦ Clemente gli disse: “Quello che state insegnando non è cattolico”.
L’insegnante chiese al ragazzo di provarlo.
Clemente rispose: “Dimostrarlo non saprei; ma sento conto che certe sue affermazioni non sono cattoliche”.
La polemica giunse alle orecchie del direttore del seminario, chi finì col licenziare l’insegnante.
Da allora, i compagni di Clemente dissero che egli aveva un “naso cattolico”, cioè una specie di “fiuto”, col quale percepiva ciò che era o non era secondo la dottrina cattolica.

♥ In realtà, tutti abbiamo questo “naso cattolico”. Sono i doni dello Spirito Santo che noi abbiamo ricevuto nella cresima, specialmente i doni della sapienza e del consiglio.
♥ Gesù disse che le pecore conoscono la voce del loro pastore. Così quando arriva un mercenario, scappano via (cfr Gv 10, 1-5).
♥ E quando Gesù disse: “Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi”, disse anche: “Ricevete lo Spirito Santo “(Gv 20,21).

Come San Clemente, tutti possiamo dire la parola giusta al momento giusto e nel modo giusto.
Maria Santissima è la regina dei profeti. Possa Lei aiutarci a vivere meglio il dono profetico e la missione che abbiamo ricevuto nel Battesimo.

(Fonte: Historinhas do Padre Queiroz, redentorista brasiliano).

In tempo di confusione, quando le voci diventano molte e tutte tirano dalla propria parte, il vero cattolico sta sempre unito al suo Pastore e a chi lo rappresenta, il Papa. – Raccomanda la lettera agli Ebrei: “Ricordatevi dei vostri capi, i quali vi hanno annunziato la parola di Dio; considerando attentamente l’esito del loro tenore di vita, imitatene la fede. Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e sempre! Non lasciatevi sviare da dottrine diverse e peregrine, perché è bene che il cuore venga rinsaldato dalla grazia, non da cibi che non hanno mai recato giovamento a coloro che ne usarono (Ebr 13, 7-9). Il santo redentorista Clemente Maria Hofbauer (1751-1820) fu un esempio di fedeltà alla Chiesa e al Papa.

Condividi l'articolo