Compagno della notte

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

???????

Compagno della notte.

È morto a Parigi il padre domenicano Pedro Meca Zuazu. Forse i più non lo conoscevano, ma era uno dei “preti di strada” più conosciuti in Francia. Egli è stato a lungo compagno della notte per quelli che non hanno niente. Un mendicante, che amava dire: «Dio ama tutti perché vede in ognuno qualcosa di bello».

Padre Pedro Meca Zuazu, domenicano. Il suo nome resterà indissolubilmente legato all’Associazione «Les compagnons de la nuit» (I compagni della notte) e al centro «La Moquette», aperto nel 1992 a Parigi, in rue Gay-Lussac, per ospitare, la sera fino a mezzanotte e mezza, clochard e senza fissa dimora, incontrandoli, ascoltandoli. È morto il 17 febbraio a Parigi, all’età di 80 anni.
Nato a Pamplona, in Spagna, Padre Pedro Meca entrò a 21 anni tra i Frati predicatori (domenicani). Militò contro Franco a fianco dei rifugiati baschi, poi fu barista-lavoratore sociale al «Cloître», locale aperto per iniziativa dell’abbé Pierre. Conobbe la miseria, tra la gente. Decise di porsi in prima linea per creare relazioni sociali più umane.
Nacque così «La Moquette», associazione dove i senzatetto trovarono non solo rifugio e ascolto ma vennero coinvolti in dibattiti, conferenze, presentazioni di libri, feste.
Nell’ottobre 2005 padre Pedro prese la pensione di lavoratore sociale ma, pur diradando le “uscite”, non abbandonò mai i suoi amici di strada. Capelli lunghi, berretto basco in testa, folta barba bianca, Meca amava ripetere di non voler morire come “padre fondatore”: «Dio ama tutti perché vede in ognuno qualcosa di bello. Io cerco di vedere qualcosa di bello in colui che è distrutto dall’alcol, dalla droga, dai fallimenti della vita».
(fonte: Osservatore Romano 18 febbraio 2015)

Bibbia. Libro del Deuteronomio.
«Il Signore vostro Dio è il Dio degli dei, il Signore dei signori, il Dio grande, forte e terribile, che non usa parzialità e non accetta regali, rende giustizia all’orfano e alla vedova, ama il forestiero e gli dà pane e vestito. Amate dunque il forestiero, poiché anche voi foste forestieri nel paese d’Egitto». (cap. 10, 17-19).

Padre Pedro Meca Zuazu, domenicano: «Dio ama tutti perché vede in ognuno qualcosa di bello. Io cerco di vedere qualcosa di bello in colui che è distrutto dall’alcol, dalla droga, dai fallimenti della vita».
Padre Pedro Meca Zuazu, domenicano: «Dio ama tutti perché vede in ognuno qualcosa di bello. Io cerco di vedere qualcosa di bello in colui che è distrutto dall’alcol, dalla droga, dai fallimenti della vita».
Condividi l'articolo