Il senatore Gentile a Tropea

La città si auspica un ritorno ad un turismo di qualità

Sabato 10 aprile alle ore 16 si terrà il primo Consiglio Comunale

Adolfo Repice tra la folla festante – foto Libertino

In città è giunto il senatore Tonino Gentile per congratularsi con il neoeletto sindaco: Adolfo Repice. La campagna elettorale si è conclusa con la vittoria della lista “Passione Tropea” ed il neo sindaco ogni giorno è attorniato da tutti i giovani e i cittadini tropeani che l’hanno sostenuto. A congratularsi di persona con lui, è arrivato da Cosenza il senatore del Pdl Tonino Gentile che dice: ‹‹Tropea negli ultimi anni aveva smarrito la bussola ma oggi con Repice la ritroverà››.
Tra i due, Repice e Gentile, intercorre un’amicizia secolare e una stima reciproca. Infatti Gentile continua: ‹‹Repice è un uomo di esperienza e di grande spessore.
È un figlio della Calabria che ha dovuto allontanarsi per affermarsi, ma che oggi torna nella sua città natale per dare un contributo. Lui farà bene a Tropea perché si affiderà a persone di competenza ed è circondato da giovani››.
Il senatore del Pdl dunque è convinto che Repice sia la persona giusta “per far sì che Tropea torni al suo splendore e per riaffermare il turismo di èlite”. Ilsenatorecontinua sottolineando la scarsa attenzione che, da parte della Regione Calabria, è stata riservata a Tropea negli ultimi anni e afferma: ‹‹Questa città deve davvero diventare la capitale delle vacanze e non solo nel circuito nazionale. Tutto questo deve avvenire con l’aiuto degli enti sovra-comunali››.
Anche Repice ricambia la stima nei confronti di Gentile ma puntualizza: ‹‹Io intendo lavorare per questa città e lo farò con l’aiuto di tutti. Ognuno nel suo ruolo verrà responsabilizzato. Io pretenderò collaborazione, a prescindere dal colore politico dei miei interlocutori. Sono sicuro che con Tonino Gentile avrò un tramite con la Regione ed altrettanto aiuto chiederò all’amico Francesco De Nisi, Presidente della nostra Provincia››.
Alle domande sul futuro della città e sulle priorità da affrontare Repice risponde così: ‹‹La rupe è uno dei problemi più imminenti da risolvere. Cercherò poi di gestire al meglio la viabilità sul lungomare, per consentire l’accesso agli insediamenti turistici. Per quanto riguarda le altre priorità ne discuterò a breve insieme alla mia squadra››.
Sabato prossimo si terrà il primo Consiglio Comunale, mentre sono in fase di discussione l’assegnazione degli assessorati e delle altre cariche. Con riferimento alla figura del vicesindaco invece Repice afferma: ‹‹Rodolico ricoprirà la carica di vicesindaco in quanto persona d’esperienza››.
I giovani sembrano essere sempre l’interesse principale del sindaco il quale afferma: ‹‹Io faccio affidamento sui giovani e
sul loro entusiasmo. Saranno la futura classe dirigente ed intendo trasferire loro le mie competenze››.
Alla fine dell’incontro con Repice e Gentile, i due sono concordi anche sul fatto che la lotta alla criminalità organizzata è una delle priorità dell’intera regione Calabria. Per questo Repice conclude dicendo: ‹‹Laddove regna degrado e povertà, c’è criminalità. Noi quindi, ognuno nel proprio ambito, dobbiamo migliorare le condizioni di vita dei calabresi se vogliamo arginare il fenomeno››.

Condividi l'articolo