“Sospendere la Ztl in inverno”

«Sospendere la Ztl e il controllo elettronico degli accessi nel periodo tra il 2 novembre e l’1 maggio», questa la richiesta posta in Consiglio Comunale ed all’attenzione del primo cittadino Antonio Euticchio dall’avvocato Giovanni Macrì, capogruppo della compagine di minoranza “Identità in progress” ed esponente di spicco del Pdl tropeano. Qualora ciò non fosse possibile, Macrì propone comunque di «limitare l’orario di restrizione e controllo pomeridiano fino alle ore 19».
Tali richieste, secondo il capogruppo di “Identità in progress”, s’impongono a seguito di una riflessione di tipo economica, in quanto anche se «l’installazione del sistema del controllo elettronico degli accessi nel centro storico – ha proseguito Macrì -, fermi i nostri rilievi sull’illiceità ed illegittima della procedura di affidamento del servizio, è stata un’ottima iniziativa di questa amministrazione, che ha avuto l’acume e l’onestà di portare avanti un nostro progetto», e nonostante «il sistema abbia dato un’ottima prova di sé rilevandosi, nei fatti, un utilissimo strumento atto ad arginare l’annosa piaga degli accessi non autorizzati nel centro storico cittadino al di là di ogni più rosea previsione», sta di fatto che «il suo mantenimento, nel periodo tra il 2 novembre all’1 di maggio, rischia di arrecare un gravissimo danno alla già debole economia delle attività commerciali site nel centro storico e, in particolare, ai pochi ristoranti che, tra mille difficoltà, rimangono aperti nei bui mesi invernali fornendo un servizio a tutta la comunità».
Se è vero infatti che nel periodo estivo il centro storico non ha sofferto del traffico di autovetture che aveva caratterizzato le stagioni precedenti all’istallazione del sistema, e che gli abusi sono stati puniti con salate multe, è anche vero che nel periodo invernale la Ztl funge da deterrente agli abituali frequentatori dei locali della zona che, non potendo raggiungere le zone centrali con la propria auto, preferiscono più semplicemente cambiare programma.
In conclusione, Macrì ha ricordato che «la ratio di questo intervento era, e spero lo sia tutt’ora, oltre che la prevenzione degli accessi non autorizzati, l’esigenza di sollevare di un compito particolarmente gravoso il corpo dei vigili urbani, giammai il proposito di fare cassa».

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.

One thought on ““Sospendere la Ztl in inverno””

  1. Nella stagione estiva delimitare il centro storico come ztl va bene.Ma da ottobre in poi a che serve chiudere il traffico alle ore 15?Vi rendete conto in che modo vengono penalizzati gli esercizi publici del centro storico?Una persona anziana che prima poteva andare in chiesa accompagnata con la macchina, ora si deve arrangiare..Signor Sindaco ragioni un po con la testa!!!!

Comments are closed.