Il Gruppo Consiliare “Viviamo Drapia” scrive alle Poste

Allegato in PDF l’intero documento

Richiesta di immediato ripristino dell’apertura dell’Ufficio Postale di Caria

Egregio sig. Direttore, come certamente lei ben saprà, il primo direttore delle poste statunitensi fu Benjamin Franklin, il quale era solito affermare che “in questo mondo non vi è nulla di sicuro, tranne la morte e le tasse”.
Siamo certi che Franklin se fosse vissuto oggi alla predetta frase avrebbe aggiunto “…. tranne la morte, le tasse e la perenne volontà di poste di tagliare servizi ed orari di apertura”.
Ormai da anni, infatti, per poste, ogni occasione è propizia per tentare di tagliare i servizi, soprattutto quelli erogati a favore delle fasce deboli della popolazione.
In altri termini viviamo un’epoca che accanto alla certezza della morte fisica di ciascun individuo vi è la certezza della progressiva morte dei servizi pubblici.
Ulteriore conferma, ove ve ne fosse stato bisogno, è la riduzione di apertura ad un solo girono a settimana, che ormai si protrae da mesi, dell’Ufficio Postale di Caria.
In pratica è come se l’ufficio postale di Caria fosse chiuso.
Ormai sono anni che Poste Italiane Spa, ciclicamente e con ogni scusa, tenta di sopprimere e/o ridurre ulteriormente i servizi erogati dall’anzidetto Ufficio…

Il PDF della lettera trasmessa

Condividi l'articolo
Comunicato Stampa
Comunicato Stampa
Tropeaedintorni.it nasce come sito web indipendente nel 1994 e, dal 6 dicembre 2007, diventa Testata giornalistica (reg. n° 5 presso il Tribunale di Vibo Valentia). Redazione e amministrazione via Degli Orti n° 15 - 89861 Tropea (VV).