La politica del fare competente

La politica e la burocrazia, troppo spesso, si muovono con una lentezza esasperante

La politica del “fare competente” del governo Oliverio: le buone pratiche di amministrazione

Riccardo Naccari, Segretario Provinciale dei Giovani Democratici – foto Libertino

Immobilismo, tempi della politica e lentezza della macchina burocratica sono spesso annoverati come i cosiddetti “buchi neri” della politica.
La politica e la burocrazia, troppo spesso, si muovono con una lentezza esasperante e i tempi della politica spesso non coincidono con le esigenze reali dei cittadini.
Qualche volta accade! Questa volta i rintocchi dell’orologio della politica sono stati velocissimi e si sono sincronizzati con le lancette dei cittadini tropeani.
La cronaca: 7 gennaio 2017 una violenta mareggiata devasta il lungomare tropeano, i cittadini invocano lo stato di calamità; a rischio la stagione estiva.
Martedì 17 gennaio, arriva la tempestiva risposta della Regione Calabria con il sopralluogo sul lungomare di Tropea.
Il Consigliere regionale Michele Mirabello insieme al Segretario generale dell’autorità di Bacino regionale ing. Salvatore Siviglia sono a Tropea a fare un sopralluogo sulla zona del lungomare colpito dalle forti mareggiate.
Vanità o mera passerella politica cosi, in molti, avevano commentato la visita del Consigliere Mirabello.
Entusiasmo e dinamismo strettamente legati alle sue capacità relazionali; così mi piace commentare avendo condiviso con lui le mie prime battaglie politiche.
Mercoledì 1 febbraio il Presidente Oliverio stanzia 350,000 euro rendendoli immediatamente disponibili ed invitando il Comune ad adempiere rapidamente e di procedere al tempestivo ripristino del lungomare, di una delle spiagge più importanti della Calabria.
Tropea, oggi incassa un risultato importante, la politica del “fare competente” del Governo Oliverio non è solo stata uno spot elettorale. Mario Oliverio nella sua visita pre-elettorale aveva detto: Tropea ha bisogno di progetti ambiziosi. Aveva proferito queste parole dal cortile di Santa Maria dell’isola, sicuramente soggiogato da quella veduta che ha saputo affascinare da sempre i suoi ospiti.
Qualcuno disse: le corti sono piene di adulatori; è vero.
E’ necessario però per noi giovani, in questo momento di allontanamento dalla politica, saper celebrare queste “buone pratiche” di amministrazione per poterli elevare a livelli speculativi, come procedure e modelli di efficienza, traducendoli poi in linee guida e orientamenti strategici su cui designare le politiche.
Sono sicuro che chi ha attualmente il gravoso compito di amministrare il nostro Comune saprà, ancora una volta, sincronizzare le lancette della burocrazia con i “rintocchi” della stagione estiva.
Tropea è una cittadina, da sempre, baciata dalla fortuna e protetta dalla sua Santa Patrona quindi sono sicuro che potrà riproporsi agli occhi dei suoi ospiti ”estivi” bella ed incantata come

Vi potrebbe interessare anche:

Burian: intervista a Massimo Pugliese

 
 
 

Segretario Provinciale dei Giovani Democratici
Riccardo Naccari

Condividi l'articolo
Redazione
Redazione
Tropeaedintorni.it nasce come sito web indipendente nel 1994 e, dal 6 dicembre 2007, diventa Testata giornalistica (reg. n° 5 presso il Tribunale di Vibo Valentia). Redazione e amministrazione via Degli Orti n° 15 – 89861 Tropea (VV)