Le eccellenze tropeane: Dott. Giovanni Vallone

Il Codirettore del dodicesimo Corso Teorico-Pratico è l’esperto tropeano

Corso di formazione, predisposto dall’U.O. di Medicina In. “Valentini”

Nella foto il dottor Giovanni Vallone nel suo studio di via Degli Orti a Tropea.
Nella foto il dottor Giovanni Vallone nel suo studio di via Degli Orti a Tropea.
Il corso di formazione, predisposto dall’Unità Operativa di Medicina Interna “Valentini” dello S.O. dell’Annunziata e dall’Unità Operativa di Medicina Interna dello S.O. Santa Barbara di Rogliano, ha come Coordinatori il dott. Giovanni Vallone, nostro ormai rinomato concittadino tropeano e dirigente medico dell’UOC di Medicina Interna “Valentini”, e il dott. Eugenio Corcioni, dirigente medico dell’UOC di Medicina dello S.O. Santa Barbara di Rogliano.
L’evento- si legge nella locandina- è riconosciuto come Scuola Nazionale di base SIUMB (Società Italiana di Ultrasonografia in Medicina e Biologia) e consentirà ai partecipanti, che frequenteranno anche il Corso Teorico Nazionale che la Società organizza ogni anno, di conseguire il Diploma Nazionale S.I.U.M.B.
“Il corso è costituito da una parte pratica e una parte teorica. La pratica si svolgerà presso gli ambulatori di Ultrasonografia internistica dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza (S.O. Annunziata e S.O. Santa Barbara), al fine di individualizzare l’insegnamento pratico e per consentire l’apprendimento della metodica attraverso l’espletamento diretto delle indagini da parte dell’allievo; la frequenza in ambulatorio non deve superare di norma la contemporanea presenza di più di due iscritti.
Il periodo di addestramento pratico è fissato in quattro settimane: ciascuno dei due frequentatori svolgerà il programma in più centri di addestramento dei due presìdi e questo per garantire una maggiore ampiezza di casistica. Il corso si svolgerà tra gennaio e dicembre 2016.”
Il corso è limitato, per esigenze organizzative, a 36 iscritti: ulteriori discenti saranno accettati se le strutture didattiche e le esigenze organizzative lo consentiranno. Possono iscriversi al corso i laureati in Medicina e Chirurgia che ne facciano domanda su carta semplice, contenenti i dati del diploma di laurea, del certificato di iscrizione all’Albo, di eventuali diplomi di specializzazione, di eventuali certificati di servizio e di altri titoli che il richiedente ritenesse utili, il tutto dovrà essere come per legge autocertificato.
Per l’intero corso,- ci rammenta ancora la locandina- è in corso la procedura di accreditamento ECM.
L’importanza di questo evento va contestualizzata nella situazione in cui l’ecografia ormai è considerata una diagnostica per immagini di primo livello. Le sue caratteristiche di facile e veloce esecuzione e non invasività la rendono uno strumento utilissimo e insostituibile : è infatti in grado di chiarire alcune sintomatologie, di facilitare diagnosi o di escludere patologie.
“Questo corso di base, tenuto da docenti di fama nazionale ed internazionale, riveste una particolare importanza, oltre che sul piano strettamente formativo, anche perchè i medici frequentanti avranno poi la possibilità, seguendo il corso nazionale SIUMB di ottenere il diploma nazionale di ecografia”- conclude il codirettore Dott. Giovanni Vallone.

Condividi l'articolo