Riflessioni sulla figura del filosofo Galluppi

Pasquale Galluppi, l’illustre pensatore tropeano vissuto tra il ‘700 e l’’800, una figura che, insieme a Rosmini, Gioberti e Mazzini, è alla base del pensiero spiritualista italiano, sarà al centro di un incontro in programma per domani pomeriggio alle ore 18 nella sala conferenze del museo diocesano.
Nel corso della serata, Fabrizio Lomonaco e Rocco Pititto presenteranno il libro “Gli elementi di filosofia di Pasquale Galluppi fra ragione teoretica e metodologia storica”, a cura di Simona Venezia, che sarà pure presente alla manifestazione, edito dalla Rubettino nel 2007.
Il testo curato dalla Venezia, che è stato presentato per la prima volta lo scorso dicembre presso l’Accademia di Scienze morali e politiche della Società nazionale di Scienze, Lettere e Arti di Napoli, fa il punto sulle ricerche galluppiane e raccoglie i contributi discussi durante i lavori del V convegno di Studi Galluppiani, che si tenne nel 2003 a Tropea. Come spiega nell’introduzione la stessa curatrice, il libro ha il fine di introdurre la figura del pensatore e di rapresentare una guida per chi voglia approfondirne la ricerca. Nel corso della manifestazione, inoltre, il primo cittadino di Tropea, dottor Antonio Euticchio, riceverà in dono un sigillo in bronzo dell’Università Federico II in rappresentanza della cittadina tirrenica. Lo stesso sigillo verrà donato al Centro studi galluppiani e a ritirare il dono sarà il presidente, professor Luciano Meligrana. Una particolare menzione verrà poi fatta al professor Giuseppe Lo Cane.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.