Tropea: “Armonie della Magna Graecia”

Anche quest’anno gli ospiti della Stagione saranno musicisti eccellenti.

Cartellone realizzato grazie alla collaborazione dell’associazione “Amici del Conservatorio”, della Regione Calabria, della Provincia di Vibo Valentia, dell’Amministrazione di Tropea e della Diocesi di Mileto-Nicotera e Tropea.

Il Maestro Emilio Aversano - foto Sorbilli
Il Maestro Emilio Aversano – foto Sorbilli
Torna per la quindicesima volta la stagione concertistica “Armonie della Magna Graecia”, dal 25 luglio al 14 settembre. La rassegna musicale che ormai dal 1998 è diventata appuntamento fisso dell’estate tropeana, si riconferma evento di alto profilo ed assoluta qualità. Nel salone del Museo Diocesano è stato presentato dal Maestro Emilio Aversano il cartellone realizzato grazie alla collaborazione dell’associazione “Amici del Conservatorio”, della Regione Calabria, della Provincia di Vibo Valentia, dell’Amministrazione di Tropea e della Diocesi di Mileto-Nicotera e Tropea. “Nonostante il 2012 sia stato un anno pieno di difficoltà sociali ed economiche – ha detto il Maestro Aversano – Armonie della Magna Graecia si ripropone sul territorio del vibonese non volendo far mancare appuntamenti culturali di assoluto valore artistico. Mentre si registrano in tutta Italia un susseguirsi di chiusure di orchestre eccellenti, quali ad esempio quelle della Rai che andranno a confluire tutte in quella torinese, sentiamo il bisogno di far registrare la nostra presenza a Tropea e nei suoi dintorni per ribadire ancora una volta che la buona musica è cultura e viceversa”. Anche quest’anno gli ospiti della Stagione saranno musicisti eccellenti, provenienti da tutta Europa, dalla Royal Academy of Music e dal Trinity College di Londra, dall’orchestra dell’Università di Parma con artisti internazionali occupati in un progetto Erasmus. Molto ricco il calendario che prevede la maggior parte delle esibizioni affidate alla suggestiva location del giardino della diocesi, risistemato per l’occasione grazie anche al Consorzio di bonifica del Tirreno vibonese ed in collaborazione con Don Ignazio Toraldo direttore del Museo Diocesano, poi un’esibizione a Nicotera per la quale Aversano ha ringraziato il Commissario Comunale ed il prof. Gallo, ed a Pizzo dove quest’anno è prevista una “passeggiata” musicale, così come avverrà a Tropea, evento che da anni riscuote enorme successo tra i tanti turisti. Alla conferenza presenti anche l’assessore alla Cultura Lucio Ruffa e l’assessore, vice sindaco, Massimo L’Andolina; il primo ha ricordato che la Stagione rientra il quella più complessa del programma estivo proposto dall’amministrazione “Bisogna ammirare la perseveranza di questo gruppo di artisti che ormai da quindici anni ci onorano con la loro presenza, garantendo performance musicali di alto valore artistico”. L’Andolina invece ha ricordato il fondamentale sostegno dei privati per garantire un parterre pregiato come questo proposto: “Ci ritroviamo come assessorato al Turismo a gestire una stagione tropeana con soli 25 mila euro e nonostante ciò abbiamo cercato di puntare sulla qualità degli appuntamenti offrendo la priorità ad eventi ormai consolidati e culturalmente, maggiormente, condivisi. Auspicando una buona stagione estiva a tutti mi piace ricordare la frase inserita da Aversano nel libretto di presentazione di Armonie del Foscolo: E l’armonia vince di mille secoli il silenzio…”. Il Maestro Aversano ha poi ricordato la direzione artistica della stagione affidata alle competenze dei maestri Verio Sirignano, Maria Concetta Lo Bianco e delle dott.sse Helene Putterill e Chiara Giuliani. Da non perdere oltre alle passeggiate musicali la serata del 4 agosto dedicata a Schubert. L’intero programma è disponibile all’indirizzo www.emilioaversano.it
Caterina Sorbilli

Condividi l'articolo
Caterina Sorbilli
Caterina Sorbilli
Docente nelle scuole del I ciclo, collaboratrice storica di Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritta all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.