Il camion dei regali

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Il camion dei regali.

Quante volte, quando qualcuno ci ha teso la mano, ci siamo chiesti se dietro c’era un gesto spontaneo oppure un tentativo di fregarci.
– In effetti, c’è una diffidenza innata nell’uomo: lo storico Tito Livio avvertiva che il fraudolento sa guadagnarsi per tempo la fiducia nelle piccole cose, per tradire poi con grande profitto.
– E di gente attirata con iniziali segni di bontà, ma poi colpita da tradimenti tremendi è piena la nostra storia. Ecco perché fare il bene incontra spesso diffidenza. E così ricevere fiducia diventa quasi come ricevere un gesto di amore.
– Gli uomini politici non fanno che chiedere a ogni scadenza di legislatura un atto di fiducia, un voto… Altro che fiducia… oggi ci vuole quasi un atto di fede. – Ma Dio ci ama tutti, ci ama “gratis” e inventa mille modi per farcelo scoprire. – La semplice storia di oggi ci può dare qualche buono input.

Una volta, un piccolo camion con la targa di una grande città apparve nella piazza di una piccola città
L’autista, che sconosciuto, fermò il camion, aprì la portiera posteriore e cominciò a gridare attraverso l’altoparlante:
♦ “Attenzione! Qui ci sono molti regali per voi. Potete venire a prenderli e portarli a casa. È tutto gratis“.
Dall’esterno si potevamo vedere le scatole all’interno del camion. Erano televisori di ultima generazione, lettori DVD, stoviglie in porcellana e cristallo, libri e altri oggetti di valore.
Tutto in scatole originali di fabbrica e con certificati di garanzia, proprio come quando si acquista un prodotto del genere nei negozi.
♦ Tuttavia, la gente non ci credeva. Alcuni pensavano che non era possibile; ci doveva essere qualche trucco… Altri pensavano che fossero tutte cose rubate o un modo per coinvolgere le persone in atti illegali, ecc.

Dopo molte e inutili insistenze, l’uomo tristemente chiuse la portiera posteriore del camion, vi salì sopra e proseguì per un’altra città.
Ma qui avvenne l’opposto. Non appena fece l’offerta, la gente accorse e prese i regali, ritornando felice a casa.
Come mai?
Quell’autista era stato assunto da un uomo molto ricco di quella regione, il quale aveva fatto la promessa di fare molte donazioni senza però farsi identificare.

Gesù ha fatto la stessa cosa con noi. Ha portato dal cielo doni preziosi per noi: il Vangelo, i sacramenti, la Santa Chiesa …
Lo ha fatto solo per nostro amore. Tuttavia, molti sono prevenuti o non apprezzano questi doni.
Maria Santissima è la mamma volontaria nella distribuzione di questi doni del suo Figlio.
Madre della grazia divina, prega per noi.

(Fonte: Historinhas do Padre Queiroz, redentorista brasiliano).

Quante volte, quando qualcuno ci ha teso la mano, ci siamo chiesti se dietro c’era un gesto spontaneo oppure un tentativo di fregarci. In effetti, c’è una diffidenza innata nell’uomo: di gente attirata con iniziali segni di bontà, ma poi colpita da tradimenti tremendi è piena la nostra storia. Ma Dio ci ama tutti, ci ama “gratis” e inventa mille modi per farcelo scoprire. Ha mandato il suo Figlio Gesù per farci conoscere il suo grande amore e ci ha donato la Madonna, umile e meravigliosa dispensiera delle sue grazia!

Condividi l'articolo