“Il sigillo della dea Pàndina”

Presentata l’ultima opera letteraria della scrittrice vibonese Titti Preta

Domenica 10 novembre, l’associazione storico-culturale Libertas ha esordito con la sua prima iniziativa autunnale

Domenica 10 novembre, l’associazione storico-culturale Libertas ha esordito con la sua prima iniziativa autunnale
Nella cornice della sala convegni di Palazzo Santa Chiara, con una folta partecipazione, soprattutto di giovani studenti di tutti gli istituti superiori di Tropea, si è svolta la presentazione dell’ultima opera letteraria della scrittrice vibonese Titti Preta “Il sigillo della dea Pàndina”. Il neosocio di Libertas, il giornalista de La Gazzetta del Sud Domenico Cortese ha moderato l’incontro, patrocinato dal Comune di Tropea e dalla Consulta delle Associazioni. Titti Preta ha dilettato il pubblico con digressioni storico-letterarie sulla genesi dell’opera e sui temi a lei molto cari: il classicismo, la poetica e l’archeologia. Proprio su questo tema ha poi dialogato con l’archeologo Dario Godano, presidente di Libertas. Quasi sullo stile di un canto amebeo, la Preta e Godano hanno spaziato sul nuovo giallo archeologico ambientato nella Vibo Valentia del 1969 durante l’inaugurazione del Museo Archeologico “Vito Capialbi” e che si incentra sulla figura arcana della dea Pàndina, conosciuta attraverso alcune monete della greca Hipponion del IV secolo a.C. I giovani attori Denise Lorenzo e Carlo Di Bella hanno letto alcuni estratti del romanzo, suscitando, grazie alla loro bravura, l’entusiasmo e la curiosità dei partecipanti. Durante l’incontro, si sono affrontati anche temi negativi come il traffico illegale dei beni culturali, la cappa esoterico-massonica che avvolge la vita pubblica di Vibo Valentia e l’aberrante antisemitismo, che svelerà l’intreccio del romanzo. Su invito di Dario Godano, tutti i presenti si sono alzati in piedi per rendere omaggio alla persona della senatrice a vita Liliana Segre, vittima di minacce e offese tali da richiedere recentemente l’utilizzo della scorta per difendere l’incolumità della nostra concittadina sopravvissuta ad Auschwitz. Tra gli interventi del pubblico si è registrato il saluto da parte del presidente uscente della Consulta delle Associazioni di Tropea Ottavio Scrugli e del socio onorario di Libertas, Don Pasquale Russo.

Condividi l'articolo
Comunicato Stampa
Comunicato Stampa
Tropeaedintorni.it nasce come sito web indipendente nel 1994 e, dal 6 dicembre 2007, diventa Testata giornalistica (reg. n° 5 presso il Tribunale di Vibo Valentia). Redazione e amministrazione via Degli Orti n° 15 - 89861 Tropea (VV).